Fireblocks userà Chainalysis KYT
Fireblocks userà Chainalysis KYT
Blockchain

Fireblocks userà Chainalysis KYT

By Marco Cavicchioli - 15 Giu 2020

Chevron down

La società di analisi blockchain Chainalysis ha annunciato che Fireblocks utilizzerà il suo KYT (Know Your Transaction).

Fireblocks è una piattaforma di livello enterprise per la conservazione, il trasferimento e l’emissione di asset digitali, ed utilizzerà il KYT di Chainalysis per monitorare le transazioni delle criptovalute in tempo reale, e fornire ai suoi clienti un nuovo standard di sicurezza e conformità. 

Tra i clienti di Fireblocks ci sono banche, fornitori di liquidità, market maker, servizi di custodia, piattaforme di prestito, e persino exchange crypto. Ora questi saranno in grado di utilizzare il KYT di Chainalysis direttamente attraverso l’interfaccia Fireblocks e le API. 

Inoltre l’integrazione dei servizi di KYT all’interno della piattaforma di Fireblocks consentirà l’invio e la ricezione di fondi approvati dall’AML, e personalizzerà le politiche di transazione in base a punteggi di rischio. 

In questo modo Fireblocks sarà in grado di registrare automaticamente i rapporti AML sulle transazioni, e condividerli con le autorità di regolamentazione.

L’obiettivo di questa partnership è quello di aiutare le istituzioni finanziarie e le attività crypto ad assicurare trasferimenti di asset digitali sicuri e soprattutto conformi alle migliori pratiche normative antiriciclaggio. 

Il vicepresidente e responsabile dello sviluppo aziendale di Fireblocks, Rob Salman, ha dichiarato: 

“Fireblocks e Chainalysis condividono la convinzione che costruire in modo sicuro e robusto l’infrastruttura per l’ecosistema delle criptovalute sia fondamentale per l’adozione istituzionale”. 

Il Chief Revenue Officer di Chainalysis, Jason Bonds, ha aggiunto: 

“Sia la sicurezza che la conformità sono fondamentali per creare fiducia nelle criptovalute. Integrando la nostra offerta con i nostri partner attraverso il Programma partner Chainalysis, noi stiamo assicurando che i nostri clienti aderiscano alla sicurezza e alle migliori pratiche AML, per rendere in definitiva la criptovaluta più accessibile a tutti”. 

La conformità normativa, e il rispetto delle norme antiriciclaggio, sono fondamentali per consentire alle istituzioni finanziarie di poter maneggiare gli asset digitali in totale sicurezza. Essendo l’utilizzo di base di molti di essi anonimo, questo non garantisce un sufficiente livello di sicurezza ad istituzioni che invece sarebbero giocoforza costrette a rispettare tutte le rigide norme in particolare contro il riciclaggio. 

Ma gli strumenti di analisi delle blockchain di Chainalysis consentono di elevare di molto il livello di controllo, in modo da rilevare eventuali transazioni non a norma di legge, o sospettabili di non esserlo. 

Per le istituzioni finanziare questo ulteriore passaggio che consente di verificare il rispetto dell’AML è assolutamente fondamentale per poter maneggiare senza impicci anche asset digitali anonimi.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.