banner
Bitfinex lancia Dazaar, un marketplace decentralizzato
Bitfinex lancia Dazaar, un marketplace decentralizzato
Criptovalute

Bitfinex lancia Dazaar, un marketplace decentralizzato

By Marco Cavicchioli - 25 Giu 2020

Chevron down

Bitfinex ha annunciato il lancio di Dazaar, ovvero una piattaforma open-source e peer-to-peer per lo scambio di asset digitali, che ospiterà un mercato decentralizzato di dati.

In pratica Dazaar, sviluppato come estensione del protocollo scalabile, veloce e peer-to-peer Hypercore, consentirà ad individui ed organizzazioni di monetizzare le loro idee ed i loro dati senza dover fare affidamento su una terza parte di fiducia – ovvero in modalità trustless. 

Dazaar Vision invece sarà l’applicazione pubblica del protocollo open source Dazaar per lo streaming video, e consentirà ad esempio ai creatori di contenuti di aprire un marketplace, e di pubblicare contenuti video e livestream consegnati direttamente al loro pubblico. 

Il protocollo è basato su un modello che prevede che ogni utente sia il proprietario dei propri dati, e che possa scegliere liberamente il metodo di pagamento richiesto per consentire agli altri l’accesso alle sue informazioni di proprietà. In alternativa i dati possono anche essere condivisi gratuitamente. 

Inoltre è un modello agnostico, che consente  agli sviluppatori ed agli utenti di aggiungere il supporto per diversi metodi di pagamento, tra cui Bitcoin, Ethereum, Lightning Network, token ERC20, oltre a carte di credito e di debito tramite appositi gateway di pagamento. In altre parole il suo successo non dipende da uno specifico token. 

Questo modello open source faciliterà anche l’aggiunta continua di progetti da parte della community, visto che ogni progetto può essere impostato senza soluzione di continuità per rivolgersi al pubblico desiderato o ad uno specifico gruppo demografico.

Ad esempio consentirà di pubblicare siti web, trasmettere informazioni o fornire servizi in modalità peer-to-peer. 

Verrà inoltre consentito agli utenti stessi di decidere le prossime eventuali evoluzioni della piattaforma. 

Per i venditori sarà sufficiente installare Dazaar e scegliere il metodo di pagamento (ad esempio 10.000 Satoshi al minuto): il protocollo genererà un identificatore crittografico unico, chiamato Dazaar Card, che potrà essere inviato e pubblicato ovunque. 

Per gli acquirenti sarà quindi sufficiente cliccare sulla Dazaar Card, effettuare il pagamento, e ricevere i dati in streaming dopo che il venditore avrà verificato l’avvenuto pagamento. 

L’obiettivo primario era quello di offrire alle università nuove opportunità per monetizzare le loro ricerche, visto che queste spesso non trovano intermediari in grado di monetizzare con successo i dati da loro prodotti. 

Un altro obiettivo riguarda la finanza decentralizzata (DeFi), perché offrirà ai fornitori di dati di mercato la possibilità di essere pagati ad esempio da hedge fund o trader professionisti per offrire servizi tipo i segnali di trading.

Uno dei principali sviluppatori di Dazaar, il CTO di Bitfinex Paolo Ardoino, ha dichiarato: 

“Riteniamo che Dazaar rappresenti ciò che Internet dovrebbe essere: aperto, gratuito e iper-scalabile. Tutte le parti coinvolte sono orgogliose di questo sforzo della community e non vediamo l’ora che questa tecnologia si evolva a beneficio della società. L’adozione sarà guidata da una crescente consapevolezza tra gli utenti che l’attuale incarnazione di Internet è centralizzata, priva di privacy ed è nelle mani di pochi”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.