banner
I certificati arrivano sulla blockchain di Zilliqa
I certificati arrivano sulla blockchain di Zilliqa
Blockchain

I certificati arrivano sulla blockchain di Zilliqa

By Alfredo de Candia - 2 Set 2020

Chevron down

Ieri il team di Zilliqa ha annunciato di aver stretto una partnership con NextID per fornire certificati verificabili tramite blockchain.

Per farlo, ovviamente, si sfrutterà la tecnologia NextCert di NextID.

NextID, azienda che ha base a Singapore, ha sviluppato il suo business proprio in tema di certificati creando il tool NextCert che permette di verificare che le credenziali dello stesso rispettino determinati standard. Il tutto integra la blockchain inserendo chiavi pubbliche così da garantire l’identità, la proprietà e l’autorevolezza del certificato.

Questo prodotto verrà innanzitutto utilizzato per i certificati che riceveranno tutti coloro che effettueranno dei corsi nei vari workshop ZILHive con l’IHL (Institutions of Higher Learning), indipendentemente dal tipo di corso scelto.

Interessante notare come NextID utilizzi un livello di sicurezza MTCS di livello 3 ed è in procinto di ottenere la certificazione ISO 27001 per la sicurezza delle informazioni ed il SOC 2/3 per i processi standard.

Ma solo la crittografia non è sufficiente per rendere robusto un certificato, ha commentato il fondatore e CEO di NextID, Bill Claxton:

“La crittografia da sola non basta per instaurare la fiducia nei certificati e nelle credenziali. Ci vorrà un’ampia adozione da parte delle imprese che richiedono strumenti di verifica generici. Siamo lieti che Zilliqa sia ora un sostenitore e non vediamo l’ora di lavorare insieme per estendere la portata della tecnologia di verifica dei certificati. Il nostro team è totalmente dedicato a fornire servizi di emissione di certificati digitali ancorati alla blockchain di Zilliqa”.

Nel settore del lavoro avere dei dati certi può fare la differenza per quanto riguarda la scelta di un candidato, ha continuato il COO di Zilliqa, Colin Miles:

“Quando si tratta di prendere decisioni importanti in materia di assunzioni o di affari in un momento in cui le frodi e le truffe sono in aumento, è indispensabile che le credenziali di rilievo siano verificabili. In questi casi, la convalida di dati critici da parte di terzi fornisce una metrica aggiuntiva per l’affidabilità della qualità e della fonte. Molto presto vedremo industrie, reclutatori e verificatori richiedere standard di certificati digitali universalmente riconosciuti. Siamo entusiasti di dare il benvenuto a NextID come partner strategico e di integrare i loro certificati open-source nei progetti attuali e futuri di Zilliqa e ZILHive”.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.