banner
Bitcoin e Litecoin arrivano su Pornhub
Bitcoin e Litecoin arrivano su Pornhub
Criptovalute

Bitcoin e Litecoin arrivano su Pornhub

By Alfredo de Candia - 2 Set 2020

Chevron down

Poche ore fa Pornhub, uno dei più grandi siti al mondo del settore porno, ha comunicato di aver iniziato ad accettare anche Bitcoin (BTC) e Litecoin (LTC) come metodi di pagamento per i loro servizi premium.

Verge e Tron per il porno

In molti ricorderanno la vicenda che ha coinvolto Pornhub quando PayPal, colosso dei pagamenti digitali, aveva rimosso il supporto a questa piattaforma costringendola a trovare altre soluzioni.

All’epoca era stata aggiunta una stablecoin, Tether (USDT), e precisamente quella basata sulla blockchain di Tron, quindi una soluzione molto veloce e con basse fee.

La notizia fu ripresa anche da Justin Sun, sottolineando come il 10% degli attori preferisca questo metodo di pagamento.

Altro asset usato da Pornhub è Verge (XVG), con il quale sono state effettuate circa 15mila transazioni su Pornhub, come aveva commentato il CEO di Verge, Justin Sunerok, in una nostra intervista di qualche tempo fa.

E oggi si sono aggiunti 2 degli asset più famosi, più longevi e conosciuti da molti utenti e chissà che potremo vedere un incremento di queste transazioni in futuro.

La notizia ovviamente non è passata inosservata e anche  il fondatore di Litecoin (LTC), Charlie Lee che ha subito condiviso la notizia.

 A quando Ethereum su Pornhub? 

Interessante scorrere i commenti sotto al post di Pornhub, dove possiamo leggere di altre crypto che vengono proposte come Sushi, oppure Ethereum (ETH).

In questo ultimo caso, però, alcuni fanno notare che sarebbe una scelta troppo costosa viste le sue fee. Chissà poi se un giorno potremo vedere anche il token di PornVisory come mezzo di pagamento, visto che è un progetto dedicato proprio al settore a luci rosse.

Quello che è certo è che nel porno l’utilizzo delle crypto è uno strumento molto valido, se consideriamo l’immediato anonimato dei pagamenti.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.