Sushi: il prezzo del token cala del 90% e risale
Sushi: il prezzo del token cala del 90% e risale
Trading

Sushi: il prezzo del token cala del 90% e risale

By Federico Izzi - 7 Set 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

La migliore performance crypto della giornata è Ocean Protocol (OCEAN) +30%, seguita dal prezzo del token di Sushi Swap (SUSHI) +25%.

Sushi, il prezzo del token tra alti e bassi

Sushi è un token che ha i riflettori puntati per la saga che sta coinvolgendo, nel bene e nel male, gli appassionati del settore con le decisioni dello Chef Nomi, fondatore del nuovo protocollo DeFi creato dal fork di Uniswap, di vendere inaspettatamente tutte le sue quote a favore, provocando un crollo delle quotazioni di oltre il 90%.

La decisione è stata giustificata come un passaggio per rendere indipendente la governance del progetto a favore della comunità, consegnando il controllo di Sushi Swap a Sam Bankman-Fried. 

Lo stesso ha promesso di trasferire le chiavi a un portafoglio multi-sig assicurandone la decentralizzazione. 

Una decisione che ha riportato la momentanea fiducia ai possessori facendo rimbalzare le quotazioni di oltre il 100%. 

L’accaduto ricorda lontanamente quanto avvenuto alla fine del 2017 quando il fondatore di Litecoin, Charlie Lee, vendette tutti i suoi token motivando la scelta come incentivo per concentrarsi sullo sviluppo del progetto. Una decisione che anticipò di poche settimane il crollo delle quotazioni di Litecoin.

Settembre in rosso

Per il resto del settore, la prima settimana di settembre chiude con la peggiore scivolata degli ultimi sei mesi. Era dallo scorso marzo che non si registrava una chiusura settimanale con perdite a doppia cifra. 

Un ribasso che arriva dopo settimane di euforia culminate con i top registrati il primo giorno di settembre per le altcoin, in ritardo di due settimane dai massimi di Bitcoin. 

Come spesso avviene nelle fasi di euforia incontrollata, le discese possono arrivare improvvise sostenute da una irrazionale paura rimasta impavida ai pericoli per lungo tempo. 

La discesa sembra essere stata generata più dalle prese di beneficio che da motivi tecnici o fondamentali. 

L’esplosione dei volumi di scambio sia su exchange centralizzati che decentralizzati è culminata con i record del fine settimana, i più alti di sempre con oltre $298 miliardi passati di mano nella giornata di ieri, domenica, l’80% del totale tra le altcoin. 

La frenesia degli scambi evidenzia un fuggi-fuggi dai derivati futures e opzioni dimezzando l’Open Interest (contratti aperti overnight) su Ethereum dai top del 1° settembre, mentre per il Bitcoin perdono il 40% dai massimi storici registrati il 18 agosto.

coin360 20200907
Fonte: COIN360.com

Mercato crypto oggi

La giornata di oggi con oltre il 65% delle principali criptovalute in territorio positivo, prova ad invertire la tendenza degli ultimi giorni. 

LINK 20200907 1

Anche tra la Top 20 prevale il segno verde. La migliore è Chainlink (LINK) con un rialzo che si spinge oltre il 15% facendo riconquistare area 13 dollari e la quinta posizione in classifica. Tra le migliori delle big, segue Binance Coin (BNB) sopra il +9% dai livelli di ieri e Polkadot (DOT) +6%. 

Un weekend da brividi per il token DOT che ha visto dimezzare il valore dai top di inizio settembre, passando da $6,8 del 1° settembre a $3,5 di sabato 5 settembre. Discesa che ha fatto perdere due posizioni, da quinta a settima, nella classifica delle maggiori capitalizzate. 

BTC 20200907
Grafico Bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

L’affondo del fine settimana, per qualche minuto, riporta le quotazioni poco sotto la soglia psicologica dei 10.000 dollari, per la prima volta dallo scorso 27 luglio, provocando la reazione degli acquisti tra sabato e domenica, respingendo i prezzi a testare la trendline rialzista in area 10.500 dollari. 

Un rimbalzo in parte innescato anche dalle ricoperture dalle opzioni aperte nelle scorse settimane a protezione di eventuali ribassi concretizzati negli ultimi giorni. 

Attualmente rimane area 9.880 l’ultimo livello rimasto valido. Un affondo sotto quest’area provocherebbe una ulteriore discesa con pericolosi allunghi verso il basso. 

L’attuale sentiment degli operatori professionisti rimane ribassista con un rapporto 1 a 10 tra Put e Call. Solamente un rimbalzo dei prezzi in area 11.900, massimi relativi di fine agosto, modificherà il riposizionamento delle coperture al rialzo.   

ETH 20200907 1
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Il crollo di questi giorni fa perdere oltre il 35% del valore di Ethereum in meno di una settimana. Ribasso con la peggiore profondità dalla metà di marzo. 

La perdita di 170 dollari riporta le quotazioni di livelli di fine luglio, spazzando il supporto dei 355 dollari, più volte citato la scorsa settimana un importante supporto difeso dai professionisti in opzioni. 

Rottura che nel fine settimana ha causato un aumento di volatilità. In pochi minuti i prezzi sono crollati fermando la caduta poco sopra i 310 dollari, dove si trova l’ultimo baluardo a protezione dei ribassi. 

Una rottura di questo supporto provocherebbe ulteriore speculazione ribassista mettendo in serio pericolo il trend rialzista iniziato a metà marzo.   

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.