Bison Trails: più privacy con ZKValidator
Bison Trails: più privacy con ZKValidator
Blockchain

Bison Trails: più privacy con ZKValidator

By Eleonora Spagnolo - 24 Set 2020

Chevron down

Bison Trails sosterrà il progetto di ZKValidator che ha iniziato la sua sperimentazione sui protocolli di Polkadot, Cosmos, NEAR e Kusama. 

ZKValidator è un validatore che ha lo scopo di proteggere le reti su cui è implementato. Nasce per supportare la privacy e la ricerca sullo standard zero knowledge sui protocolli PoS. È un ponte per gli sviluppatori dei protocolli che vogliono dare maggiore spazio alla privacy degli utenti. 

Il funzionamento prevede il supporto dei validatori di nodi che possono mettere in staking i loro asset digitali e in questo modo finanziare il progetto. 

ZKValidator e stata fondata da Anna Rose, nota per il podcast Zero Knowledge, e dal CEO di DeversiFi Will Harborne.

L’idea ha visto coinvolto anche il CEO di Bison Trails Joe Lallouz perché è nata proprio mentre era ospite del podcast. 

Con questa collaborazione, è Bison Trails a gestire l’attività di ZKValidator sui protocolli dove è implementata. 

Al momento ZKValidator è attiva su Cosmos, Polkadot, Kusama e NEAR. Su quest protocolli, la comunità lascia in staking i propri token e guadagna ricompense finanziando lo sviluppo di un network più sicuro. 

La Zero Knowledge Proof infatti fa in modo che una transazione sia valida senza che siano rivelati ulteriori informazioni, come chi l’ha inviata. In pratica, rende le transazioni su blockchain private. 

Con lo sviluppo di ZKValidator si vuole portare la privacy a soluzioni blockchain di livello 2 e nelle dApp.

Oltre a supportare la ricerca sulla zero knowledge proof, i detentori dei token con lo staking possono anche votare grazie al ruolo nella governance. 

Bison Trails e ZKValidator: la privacy al centro

È evidente l’importanza di questo progetto: nel mondo crypto infatti l’esigenza di privacy è sempre più richiesta. È per questo che Bison Trails ha sposato il progetto. Spiega il CEO Joe Lallouz:

“ZKValidator è un caso d’uso molto concreto di come possiamo aiutare un team di poche persone a diventare potente come un team di 50 persone. Bison Trails è orgogliosa di supportare ZKValidator attraverso molteplici reti con la nostra piattaforma infrastrutturale, rimuovendo tutte le barriere tecniche che ostacolano la gestione dei propri validatori finanziati dalla comunità. È molto bello vedere persone con il know-how economico e politico dei protocolli di governance servire nel Kusama Council e al NEAR Validator Advisory board, mentre noi gestiamo l’infrastruttura. Questo si adatta perfettamente alla nostra missione di democratizzazione dell’accesso alle catene di blocco”.

Anna Rose, co-fondatrice di ZKValidator ha aggiunti:

“Bison Trails rende facile per chiunque gestire un’infrastruttura sicura attraverso blockchain multiple. Mentre si sta diffondendo il supporto per le nuove reti PoS, abbiamo scoperto opportunità per ZKValidator di ramificarsi in diverse direzioni. Poiché Bison Trails sta facendo la due diligence tecnica, possiamo lavorare per promuovere la privacy e l’uso di sistemi a conoscenza zero sulle reti su cui lavoriamo”. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.