Bitcoin: domani scadono i contratti sulle opzioni
Bitcoin: domani scadono i contratti sulle opzioni
Trading

Bitcoin: domani scadono i contratti sulle opzioni

By Federico Izzi - 24 Set 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

In attesa della giornata di domani, quando scadranno contratti in opzioni  per oltre 89 mila Bitcoin, con un controvalore pari a poco meno di $1 miliardo, continua tra alti e bassi l’andamento dell’ultima settimana di settembre, confermando la statistica che caratterizza questo periodo dell’anno.

A meno di un improvviso ritorno dell’euforia, particolare da non escludere in un settore ricco di colpi scena, il mese si avvia a concludersi in rosso per il quarto anno consecutivo. È dal 2016, infatti, che il mese di settembre si chiude preceduto dal segno negativo. 

coin360 20200924
Fonte: COIN360.com

Nonostante la reazione positiva delle ultime ore, il saldo di giornata rimane negativo per 8 su 10 delle principali criptovalute

Scorrendo la classifica dalla testa sono pochi i saldi positivi tra le big: le migliori sono Polkadot (DOT) e Chainlink (LINK) entrambe in salita del 3% dalle quotazioni di ieri mattina. 

LINK 20200924

Quest’ultima tenta di risalire la china della tempesta ribassista che dai record di metà agosto ha abbattuto il prezzo di oltre l’65%, rivedendo area 7 dollari, livelli di fine luglio. 

Tra i pochi rialzi si vedono anche Binance Coin (BNB) e Tron (TRX), sopra l’1%. 

Allargando l’analisi alle migliori 100, la migliore di giornata è Helium (HNT) in volo di oltre l’85%. Originale il progetto nato nel 2013 e lanciato ufficialmente nel luglio 2019 da un team di esperti informatici. 

Helium infatti offre servizi di connessione wireless alla rete internet sfruttando la sicurezza di una rete decentralizzata collegata a punti di accesso (hotspot) indipendenti.

I riposizionamenti degli investimenti nella finanza decentralizzata non sembrano subire particolari tensioni. La raccolta rimane sui massimi registrati nelle ultime settimane. Il TVL (Valore totale bloccato) misurato in USD dollari statunitensi dalla piattaforma di DeFiPulse, torna sopra i $9 miliardi. 

DeFiPulse 20200924

Nuovi record di collaterale immobilizzato in ETH con 7,9 milioni di pezzi. Anche i Bitcoin tokenizzati raggiungono il livello più alto di sempre con circa 120 mila BTC depositati sulla rete Ethereum. 

Continua a crescere il progetto di Uniswap che raccoglie oltre $1,7 miliardi, seguito da Aave e Maker che riconquista il podio.

La capitalizzazione di mercato totale scende a $320 miliardi, il livello più basso dal 7 settembre scorso. Colpa delle Altcoin che in meno di 10 giorni perdono oltre $20 miliardi di market cap.È un’evidenza che si riscontra anche dalla dominance del Bitcoin che continua a recuperare terreno portandosi ad un passo dal 59%. 

Ethereum scende nuovamente sotto il 12% per la terza volta da inizio mese, mentre XRP si mantiene sopra il 3,1% nonostante nelle ultime ore rivede i minimi dei 22 cents di dollaro, livello più basso da metà luglio.

BTC 20200924
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC), contratti in opzioni in scadenza

Nonostante il sali-scendi degli ultimi giorni accusa una prevalenza verso i movimenti al ribasso ed un saldo negativo settimanale del 4%, non si registrano particolari tensioni di panico tra gli operatori. 

Osservando i dati dei derivati emergono, invece, grandi manovre tra gli operatori professionisti. Il record di contratti in opzioni registrati nella giornata di martedì 22 settembre, per un controvalore di oltre $2,2 miliardi, vedranno domani arrivare a scadenza naturale contratti per oltre 89 mila BTC. 

È un evento che potrebbe avere un impatto sui prezzi o sul riposizionamento delle coperture. Le protezioni continuano a prevalere per le opzioni Call, confermando la prevalenza di un sentiment che rimane prudente e di protezione su una continuazione del trend ribassista. 

Decisiva la tenuta del supporto testato ieri in area 10.200 USD, che al momento ha nuovamente respinto i prezzi in area 10.500 USD, livello che rimane cruciale nel medio periodo. Una mancata tenuta del supporto di ieri, aumenterebbe le possibilità di rivedere i minimi di inizio mese tra 10.000 e 9.800 USD.

ETH 20200924
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

L’allungo ribassista di ieri ha riportato per qualche minuto i prezzi di Ethereum sotto i 320 USD, livello già testato con il ribasso di inizio mese che coincide con un supporto che a luglio si era dimostrato un valido livello di consolidamento. 

Una rottura proietterebbe i prezzi in area tecnica 305-300 dove si continuano a rafforzare le protezioni delle opzioni Put evidenziando come gli operatori professionisti considerano questo livello da proteggere per non assistere a pericolosi ribassi che andrebbero a rovinare il trend rialzista costruito in questi ultimi sei mesi.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.