banner
DeFi: elogi da Brendan Blumer per pNetwork
DeFi: elogi da Brendan Blumer per pNetwork
Defi

DeFi: elogi da Brendan Blumer per pNetwork

By Alfredo de Candia - 21 Ott 2020

Chevron down

Sono parole di elogio quelle del CEO di Block.one, Brendan Blumer, che ha commentato l’incredibile ascesa dei Bitcoin (BTC) sulla blockchain di EOS, grazie al lavoro del team di pNetwork e di DeFiBox in ambito DeFi.

Commentando un grafico di Defibox su Twitter, Blumer ha dichiarato:

“I gateway Bitcoin facili e sicuri saranno uno dei maggiori motori di crescita per le piattaforme Dapp”

I Bitcoin sintetici della DeFi

Uno degli asset che sicuramente tutti conoscono è Bitcoin (BTC), ma è anche vero che per via della sua blockchain, sicura ma lenta e costosa, spesso non è molto conveniente effettuare tante transazioni. Ed è per questo che sono nati diversi smart contract che emulano la supply di Bitcoin su altre blockchain.

Ciò diventa molto utile soprattutto per utilizzare le varie dApp DeFi che si trovano su Ethereum.

E’ proprio su Ethereum che troviamo la maggior parte dei BTC di questo tipo, oltre 10mila BTC, ma non è l’unica blockchain in cui si possono muovere: e infatti troviamo anche 3000 BTC su Tron e sulla blockchain di EOS.

pNetwork, DeFiBox e gli altri progetti DeFi su Eos

I BTC su EOS sono arrivati grazie al lavoro svolto dalla piattaforma pNetwork che ha portato diversi asset su diverse blockchain, come ad esempio i pBTC, i pLTC e presto anche altri asset, aprendo ad una interoperabilità blockchain senza precedenti.

Ci sono oltre 50 pBTC sulla blockchain di EOS proprio nel protocollo DefiBox, che potremmo assimilare ad Uniswap. Tutti coloro che interagiscono con questo protocollo ottengono il token BOX, sia se si diventa liquidity provider sia quando si effettua uno swap. Inoltre esiste un sistema di staking dei token BOX e una stablecoin USN.

Questo dimostra come sempre più utenti stanno guardando a questa blockchain con un’ottica diversa, perché non va dimenticato che EOS, oltre ad avere un’elevata velocità, non prevede nessuna fee per effettuare le transazioni, rendendola vantaggiosa rispetto a tutte le altre blockchain in circolazione.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.