banner
Cynthia Lummis: nel Senato USA una hodler di Bitcoin
Cynthia Lummis: nel Senato USA una hodler di Bitcoin
Bitcoin

Cynthia Lummis: nel Senato USA una hodler di Bitcoin

By Eleonora Spagnolo - 4 Nov 2020

Chevron down

Mentre gli analisti valutano l’impatto su BTC, quel che è certo è che nella politica USA Bitcoin ha una sostenitrice in più: è Cynthia Lummis, appena eletta senatrice. 

Le elezioni presidenziali degli Stati Uniti infatti ancora non hanno un vincitore. Dunque ancora non è chiaro come il prossimo presidente degli Stati Uniti agirà nei confronti delle criptovalute. 

Ma tra i nuovi membri del congresso emerge qualche segnale di forza per Bitcoin. In questo scenario rientra Cynthia Lummis, esponente del partito repubblicano, eletta in Wyoming. Di lei si sa che è una forte sostenitrice di Bitcoin e delle criptovalute. Lo ha confermato Caitlin Long, CEO di Avanti Bank, che con una serie di tweet non ha contenuto il suo entusiasmo: 

“Fantastica notizia per il mondo crypto dalla pazza notte elettorale. Cynthia Lummis ha vinto il seggio del Senato del Wyoming. Il Senato USA ora ha al suo interno una imperturbabile supporter di Bitcoin e HODler sin dal 2013. Congratulazioni Cynthia!”

E ha aggiunto:

“Probabilmente diventerà una dei più potenti senatori degli Stati Uniti, visto quanto il Senato sarà diviso. Lei ama quanto ha fatto il Wyoming per le crypto, e ha detto stanotte che le difenderà dall’invasione federale”.

Il Wyoming è considerato uno degli stati nel territorio USA più crypto friendly. Nei mesi scorsi ha approvato una licenza a Kraken che ora potrà di fatto creare una vera e propria banca in grado di fornire servizi completi legati agli asset digitali. 

Chi è Cynthia Lummis

Cynthia Lummis ha vinto il seggio del Senato USA con un netto 73% delle preferenze ottenute sullo sfidante democratico. È la prima donna ad essere eletta in Wyoming.

Ha ricevuto i complimenti anche dalla NRA, la potente associazione pro-armi degli Stati Uniti. Questo vuol dire che non solo ama Bitcoin ma anche le armi da fuoco, e che si muoverà per la tutela della difesa personale. 

Ha già una lunga carriera legislativa in quanto la sua prima esperienza al Congresso risale al 2008, quando fu eletta alla Camera. 

Ma è stata anche membro dello Wyoming State Treasurer, e per 14 anni è stata parte del parlamento del Wyoming. Vanta tre lauree, in scienze animali, biologia e legge. 

Nella vita privata, gestisce il ranch di famiglia, ha una figlia avuta con il marito defunto, a sua volta sposata e con un figlio. 

Nel suo programma elettorale tuttavia non si parla di Bitcoin. Questi i suoi impegni come senatrice: 

  • Costruire il muro al confine meridionale nei pressi delle città santuario distrutte,
  • Difendere la Costituzione e il Secondo Emendamento; 
  • Lotta per la libertà religiosa e i diritti dei nascituri;
  • Confermare i giudici conservatori e gli incaricati del presidente Trump;
  • Fermare l’agenda socialista e il “Green New Deal”;
  • Mettere l’America al primo posto assicurando che la difesa nazionale sia la più forte del mondo.

Pochi ma chiari. I fan di Bitcoin si augurano che aggiunga anche politiche attive per un sostegno concreto allo sviluppo di Bitcoin e delle criptovalute.

Bitcoin e le elezioni USA

Bitcoin oggi è in aumento di circa 1 punto percentuale, passando a 13.700 dollari. L’incertezza sull’esito delle elezioni, non sembra scalfire BTC. Ancora una volta Bitcoin si mostra resiliente. È ciò per cui è nato. 

Commenta a tal proposito Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex:

“Bitcoin ha dimostrato la sua estrema resistenza durante i complessi eventi geopolitici e questo è venuto alla ribalta durante le tumultuose elezioni americane. Abbiamo visto un’impennata del predominio di BTC nelle ultime settimane. Indipendentemente dal risultato delle elezioni, si potrebbe dire che stiamo assistendo a un crescente riconoscimento delle qualità uniche di Bitcoin, mentre ci adattiamo a quei tempi difficili per i quali è stata inventata la più grande moneta crypto del mondo”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.