banner
Venezuela: Bitcoin e Litecoin per comprare Petro
Venezuela: Bitcoin e Litecoin per comprare Petro
Criptovalute

Venezuela: Bitcoin e Litecoin per comprare Petro

By Alfredo de Candia - 6 Nov 2020

Chevron down

È stato da poco lanciato l’exchange ufficiale del Venezuela, che prende il nome di VEX (Venezuela Exchange), sul quale gli utenti potranno convertire le proprie crypto come Bitcoin e Litecoin in Petro (PTR) e viceversa. 

Nel comunicato possiamo leggere che questo exchange è supportato dal Sunacrip (National Superintendency of Crypto Assets and Related Activities).

All’exchange sarà possibile accedervi con le stesse credenziali usate nell’applicazione Petro App, così da garantire un corretto uso della piattaforma, nonché avere un’app messa al sicuro da eventuali truffe. 

Interessante notare come attraverso questa piattaforma l’utente potrà controllare e gestire diverse crypto oltre al Petro, tra cui Bitcoin (BTC), Litecoin (LTC), potendo quindi comprare e vendere questi asset oltre che Petro. 

Un exchange per Bitcoin, Litecoin e non solo in Venezuela

Non parliamo solo di una piattaforma crypto-to-crypto: si potrà infatti collegare il proprio conto corrente ed trasferire i fondi convertiti nella valuta fiat locale. 

Tra le crypto supportate troviamo anche Dash, Ethereum (ETH), Tether (USDT), Ripple (XRP), Bitcoin Cash (BCH), Binance Coin (BNB), permettendo un’apertura ad ampio raggio e venendo incontro alle esigenze di molti utenti, visto che in molti preferiscono scambiare i propri Petro con altre crypto.

Le crypto in Venezuela 

Il Venezuela si sta rivelando un paese sempre più molto attento alle crypto, che stanno diventando di fatto il mezzo di scambio principale, cosa che è emersa anche dai dati provenienti da LocalBitcoins.

Nel Venezuela, infatti, anche il pagamento del carburante si può effettuare tramite crypto e Bitcoin è anche accettato per il pagamento dei passaporti.

Soprattutto Dash in questo Paese è la crypto che sta riscuotendo più successo forse per la sua velocità e fee più basse rispetto a quelle di Bitcoin.

Un exchange centralizzato

Sicuramente un sistema del genere non fa altro che semplificare lo scambio del Petro, anche se dobbiamo rilevare che questo comporta l’interazione con una piattaforma centralizzata e governativa, quindi di fatto tutto gli scambi che verranno effettuati all’interno della stessa saranno inevitabilmente tracciati e segnati.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.