banner
Algorand per l’identità digitale con InfoCert
Algorand per l’identità digitale con InfoCert
Blockchain

Algorand per l’identità digitale con InfoCert

By Alfredo de Candia - 9 Nov 2020

Chevron down

Tramite un comunicato stampa diffuso da InfoCert, apprendiamo che presto potremo avere un servizio di identità digitale direttamente sulla blockchain di Algorand.

InfoCert è la più grande autorità per la certificazione a livello europeo, infatti opera in oltre 20 paesi, ed in Italia è accreditato come gestore dell’ambito SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale), indispensabile per accedere ai portali della pubblica amministrazione.

La partnership tra Algorand ed Infocert

In questo caso parliamo di una partnership stretta con la blockchain di Algorand, che insieme realizzeranno un ASA (Algorand Standard Assets) all’interno della piattaforma DIZME al fine di creare processi di monetizzazione fluidi e trasparenti nello scambio di informazioni certificate relative alle identità digitali.

Inoltre questa piattaforma DIZME non è basata su blockchain, ma su una DLT e quindi ha solo alcuni punti in comune con questa tecnologia e la stessa funge da autorità e garante di quello che viene registrato al suo interno.

L’integrazione degli ASA è rivolta alla monetizzazione delle informazioni che l’utente carica e che può mettere a disposizione ai richiedenti, come ha ricordato il CTO di InfoCert, Daniele Citterio:

“Il nostro obiettivo è rendere DIZME un ecosistema d’identità distribuita dove gli owner non solo esercitino pieno controllo sulle proprie credenziali, ma beneficino anche di un sistema di remunerazione premiante, senza necessità di intermediari: con Algorand ci assicuriamo la migliore tecnologia blockchain per raggiungere tale obiettivo, garantendo la monetizzazione sicura e veloce delle credenziali scambiate. Siamo convinti che questa partnership non sia solo un tassello fondamentale per lo sviluppo e la diffusione ulteriori di DIZME, ma potrà evolvere a supporto del nostro impegno quali facilitatori della digital transformation a livello globale”.

Sicuramente un vanto per la blockchain di Algorand, ha sottolineato invece il CEO di Algorand, Steve Kokinos:

“La soluzione di self sovereign identity che InfoCert porta all’interno dell’ecosistema di Algorand è una componente cruciale. Siamo entusiasti che InfoCert abbia scelto Algorand e crediamo che la loro offerta fornisca un’alternativa ideale per una soluzione centralizzata per le informazioni personali, qualcosa ancora non risolto nel mondo digitale di Internet”.

Non dimentichiamo che l’identità digitale è molto importante in questo settore e diversi progetti sono nati o stanno sorgendo sul tema, come per esempio quello proposto da IOTA, che vorrebbe mettere su blockchain anche i dati sanitari così da avere in un unico sistema tutte le informazioni sia personali che sanitarie, ovviamente accessibili solo alle autorità competenti.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.