banner
Cardano: in ascesa le truffe legate a ADA
Cardano: in ascesa le truffe legate a ADA
Sicurezza

Cardano: in ascesa le truffe legate a ADA

By Alfredo de Candia - 22 Nov 2020

Chevron down

Di recente sembra che i criminali abbiano preso di mira la blockchain di Cardano e la sua crypto ADA per organizzare sempre più truffe.

È il caso di Cardano Gold, per esempio. Ma di truffe con al centro Cardano ne avvengono tante anche su YouTube, che permette ai criminali di ingannare le povere vittime, anche perché una delle cose assurde, soprattutto su social come Twitter, è la mancanza di account ufficiali con classica spunta blu.

Come difendersi dalle truffe su Cardano e ADA

Ed è così che la Cardano Foundation ha deciso di rilasciare alcune linee guida per mettere in guardia gli utenti, sia vecchi ma specialmente quelli nuovi, in modo da metterli al riparo da queste truffe e stratagemmi atti ad indurre le vittime a consegnare crypto, o peggio le loro chiavi private, in mano a criminali.

Per esempio, vengono mostrate pagine di criminali che sfruttano il programma di staking delle pool che sarebbero affiliate a Cardano, ma che invece non sono altro che tentativi per rubare i fondi degli utenti. Partecipando a queste pool in realtà non si fa altro che trasferire i propri ADA agli indirizzi dei criminali.

Altra truffa perpetrata dai criminali, è quella relativa ai wallet pseudo-ufficiali: in questo caso i criminali mirano a far scaricare ed utilizzare wallet malevoli per poter recuperare il seed o le chiavi private delle vittime, che in questo modo non stanno facendo altro che consegnare ai criminali i propri fondi.

Infine il rapporto condiviso da Cardano si conclude con delle regole d’oro da seguire per non incappare in frodi di nessun genere come ad esempio:

  1.   Nessuna entità Cardano, né la Cardano Foundation, né EMURGO, né IOHK, pubblicizzeranno MAI un programma in cui si inviano fondi in ADA, o qualsiasi denominazione, a qualsiasi indirizzo, entità o individuo;
  2. Nessun membro del team di qualsiasi entità Cardano vi chiederà mai di inviare fondi in ADA, o di qualsiasi denominazione, a qualsiasi indirizzo, entità o individuo;
  3. La Cardano Foundation non gestisce e non gestirà mai un pool di partecipazione, e qualsiasi pool che pubblicizzi l’affiliazione alla Cardano Foundation non è ufficiale e deve essere approcciato con cautela.

Le truffe nel mondo crypto

Con il proliferare delle crypto e delle blockchain, anche le truffe a loro connesse sono aumentate negli ultimi anni, sfruttando sempre i nuovi trend del momento, come le ICO (Initial Coin Offering) nel 2017/2018, oppure i vari protocolli della finanza decentralizzata (DeFi) che alcune volte sono dei veri e proprio scam ben congeniati.

Ma spesso i criminali si concentrano anche su una blockchain e crypto specifica. Casi di questo tipo ne abbiamo visti non solo con Cardano ma anche con Ripple (XRP) su YouTube, cosa che costretto Ripple a prendere delle misure drastiche ed intervenire in prima linea per evitare che i propri utenti cadessero vittima di questi inganni.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.