banner
Charles Schwab pronto a offrire Bitcoin
Charles Schwab pronto a offrire Bitcoin
Criptovalute

Charles Schwab pronto a offrire Bitcoin

By Eleonora Spagnolo - 8 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Charles Schwab potrebbe presto lanciarsi in Bitcoin. È quel che ha riportato qualche giorno fa The Block

Non si tratterebbe di un maxi investimento, sulla scia di Tesla o Microstrategy.  Charles Schwab Corporation potrebbe invece lanciare una piattaforma di brokeraggio, probabilmente un exchange sfruttando la tecnologia di un partner già navigato nel settore delle criptovalute. 

Chi è Charles Schwab e perché offrirà Bitcoin

Charles Schwab è una multinazionale con sede negli Stati Uniti che offre servizi finanziari. Gestisce attualmente 6,8 trilioni di dollari dai propri clienti, ogni giorno fa trading per un ammontare di 5,7 milioni di dollari con oltre 30,5 milioni di account di brokeraggio, per 15 milioni di conti correnti bancari, per 13.000 aziende con un totale di 32.000 impiegati. Infine, vanta proprietà pari a 517,8 miliardi di dollari in fondi e ETF. 

Tra i servizi di investimento da offrire ai suoi clienti, adesso starebbe pensando ad inserire le criptovalute. Lo farebbe con una piattaforma di compravendita di criptovalute che potrebbe essere lanciata entro la fine del 2021. 

In realtà, secondo quanto riporta Journal Du Coin, Charles Schwab non sarebbe poi nuova alle criptovalute, visto che offriva già ai suoi clienti la possibilità di poter fare investimenti crypto nel CME e in Grayscale. CME è il Chicago Mercantile Exchange, la prima borsa ad offrire derivati su Bitcoin e recentemente anche su Ethereum. Grayscale invece gestisce fondi in criptovalute, e attualmente vanta 37 miliardi di dollari di asset sotto controllo divisi in diversi fondi crypto. 

Insomma, a quanto pare un altro colosso starebbe pensando di offrire servizi in criptovalute ai suoi clienti, in particolare agli istituzionali. Questo conferma che sta crescendo la domanda in tal senso, sulla scia dell’aumento del prezzo di Bitcoin. 

Gli investitori istituzionali, a differenza dei retail, cercano un servizio maggiormente simile a quelli tradizionali, rispetto ai rischi che si assumerebbero nel gestire un wallet di criptovalute. Charles Schwab potrebbe andare loro incontro, offrendo un sistema per detenere crypto adatto a questa esigenza.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.