Bakkt, con l’app si paga in Bitcoin da Starbucks
Bakkt, con l’app si paga in Bitcoin da Starbucks
Bitcoin

Bakkt, con l’app si paga in Bitcoin da Starbucks

By Eleonora Spagnolo - 6 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Grazie all’app di Bakkt è ora possibile pagare in Bitcoin da Starbucks. 

La prestigiosa catena di caffè statunitense è infatti partner dell’azienda fondata da ICE nel 2018. Proprio Bakkt in questi giorni ha lanciato la sua Bakkt App con cui sarà possibile avere un wallet in criptovalute da convertire in valute fiat e utilizzare come sistema di pagamento presso i negozi partner. Tra cui Starbucks appunto.

Bakkt app e Starbucks

L’app di Bakkt, spiega l’annuncio, permetterà ai consumatori di poter pagare in Bitcoin ma non solo. Potrà essere usata anche come carta fedeltà o per collezionare e riscattare punti premio e carte regalo. 

In fase di prelancio, già 500.000 utenti si sono iscritti per testare le nuove funzionalità. Ora l’app è disponibile su Google Play ed Apple Store, e può essere integrata con le app di Starbucks, Best Buy, GolfNow, Choice Hotels e Fiserv.

I clienti Starbuck possono ricaricare la loro carta Starbucks con Bakkt, convertendo Bitcoin e punti premio dentro l’app di Bakkt, per poi tornare alla app di Starbucks. 

Karl Hebert, vicepresidente di Starbucks per la carta globale, il commercio e i pagamenti ha dichiarato: 

“Starbucks è orgogliosa di essere un partner di innovazione con Bakkt. I nostri team hanno lavorato a stretto contatto con Bakkt per sviluppare un’esperienza di pagamento unica e affidabile che consente ai clienti di sbloccare il valore dei loro beni digitali sotto forma di dollari USA. Siamo entusiasti che i clienti abbiano ora l’opportunità di usare Bakkt per caricare la loro Starbucks Card nell’app Starbucks e poi usarla per pagare da Starbucks”.

Ha detto invece il CEO di Bakkt, Gavin Michael:

“Il consumatore medio detiene una ricchezza di beni digitali – da carte regalo a punti fedeltà a bitcoin – ma mancano gli strumenti per monitorare adeguatamente e utilizzare il loro valore. Siamo entusiasti di portare l’App Bakkt al pubblico come un passo lungo il nostro viaggio per espandere l’accesso agli asset digitali a tutti”.

Le altre partnership di Bakkt

Come detto, quella con Starbucks non è la sola partnership per il lancio dell’app di Bakkt. Grazie all’applicazione infatti sarà possibile:

  • fare acquisti su Best Buy con la carta debito Visa di Bakkt;
  • accedere al Choice Privileges Reward di Choice Hotels;
  • comprare e regalare gift card tramite Fiserv;
  • pagare dentro l’app GolfNow

Con l’app, Bakkt vuole rendere facile e comune l’utilizzo delle criptovalute, inserendole dentro un unico portafoglio digitale. Spiega la nota ufficiale:

“L’obiettivo di Bakkt è quello di rendere tutti gli asset digitali liquidi come qualsiasi valuta fiat. Bakkt ha una visione ampia degli asset digitali. Che si tratti di miglia dalla vostra compagnia aerea più viaggiata, punti fedeltà dal negozio di alimentari locale, o il vostro primo acquisto di bitcoin, l’App Bakkt consente di aggregare tutti questi beni in un unico portafoglio digitale e sbloccare il loro valore da inviare o spendere. Bakkt crede che tu abbia più valore di quanto tu creda, e ti permette di tracciare, spendere e inviare i tuoi beni digitali come vuoi”. 

 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.