banner
Bitcoin vs Ethereum: ETH vince nel 2020 e nel 2021
Bitcoin vs Ethereum: ETH vince nel 2020 e nel 2021
Criptovalute

Bitcoin vs Ethereum: ETH vince nel 2020 e nel 2021

By Marco Cavicchioli - 15 Apr 2021

Chevron down

Confrontando l’incremento di valore di Bitcoin ed Ethereum negli ultimi anni emerge che ETH è quello che ha fatto registrare gli incrementi maggiori. 

Ad esempio nel corso del 2020 il prezzo di ETH è passato da 130$ a 750$, ovvero con un guadagno del 477%, mentre quello di BTC passò da 7.200$ a 27.500$, ovvero con un incremento del 282%. 

Invece nel 2021 ETH è arrivato fino a 2.400$, con un incremento del 220%, mentre BTC è arrivato a 63.000$, con un incremento del 129%. 

Pertanto sia l’anno scorso che quest’anno le performance del prezzo di Ethereum sono state migliori rispetto a quelle di Bitcoin. 

La stessa cosa però non vale per gli anni precedenti, in particolare per il 2018, quando ETH perse l’82% del valore, mentre BTC si fermò ad un -72%. Nel 2019 inoltre BTC fece segnare un +111%, mentre ETH chiuse sostanzialmente in pareggio. 

In altri termini dopo due anni in cui il prezzo di Bitcoin ha sovraperformato quello di Ethereum, negli ultimi due anni sta accadendo il contrario. 

Confrontando ad esempio i prezzi attuali con quelli di fine 2017, BTC fa segnare +350%, mentre ETH +211%, ovvero sul lungo periodo sta performando meglio Bitcoin, mentre sul breve sta performando meglio Ethereum. 

Bitcoin vs Ethereum negli interessi delle balene

Inoltre, secondo quanto riferito da Santiment, gli attuali livelli record di prezzo di BTC ed ETH significano maggiori opportunità per le balene di fare grandi mosse, tanto che recentemente si sono verificati picchi molto alti di transazioni in BTC maggiori ai 100.000$, mentre per ETH queste sono state un po’ meno, ma comunque in crescita. 

Tuttavia se da un lato le performance dei prezzi delle due criptovalute sono confrontabili, dall’altro il loro utilizzo invece non lo è, visto che BTC ed ETH vengono utilizzati proprio per scopi differenti. Da questo punto di vista l’unica cosa che hanno in comune è l’interesse degli speculatori, che però è rivolto esclusivamente proprio alle dinamiche relative ai prezzi, e non al reale utilizzo dei token. 

Alla luce di ciò è anche possibile che, escludendo gli speculatori, gli investitori in Bitcoin non solo abbiano obiettivi ed interessi differenti rispetto a quelli che investono in Ethereum, ma forse siano anche proprio persone o società differenti che operino sui mercati in modo diverso tra di loro.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.