banner
StopElon, la criptovaluta degli hater di Elon Musk
StopElon, la criptovaluta degli hater di Elon Musk
Altcoin

StopElon, la criptovaluta degli hater di Elon Musk

By Eleonora Spagnolo - 25 Mag 2021

Chevron down

Nel mare di criptovalute che servono a poco proliferate in questi ultimi mesi, ce n’è una che sta facendo parlare di sé: si chiama StopElon ed è la crypto di chi non tollera più Elon Musk. 

Il CEO di Tesla infatti negli ultimi mesi è stato in grado di influenzare pesantemente il mercato.

Dopo che a febbraio ha annunciato che Tesla aveva investito 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin, ha portato il mercato ad un rally mai visto. Tutto il settore ha toccato record storici. Successivamente ha annunciato che chi vorrà acquistare una Tesla potrà farlo pagando in Bitcoin. Poi però nelle scorse settimane Elon Musk ha realizzato che il mining di Bitcoin e le transazioni consumano fin troppa energia, per questo Tesla non accetterà più pagamenti in Bitcoin.

Dall’hype, la bolla è sembrata scoppiare e tutto il mercato si è trovato in profondo rosso. A questa situazione si è aggiunta anche la nuova imposizione della Cina che sta applicando ulteriori restrizioni su bitcoin e criptovalute.

È di oggi la notizia che Elon Musk ha incontrato le più importanti aziende di mining del Nord America insieme al CEO di Microstrategy Michael Saylor con cui ha discusso di produzione di Bitcoin con energia rinnovabile.

StopElon crypto: scopo, market cap e community

Per la community crypto, questo abbraccio di Elon Musk è diventato soffocante.

Per questo è nata StopElon, la crypto il cui scopo finale è quello di estromettere il CEO di Tesla… da Tesla, comprando proprio le azioni della compagnia di cui Musk è fondatore.

Nel sito ufficiale, viene spiegato che:

“Elon Musk è famoso per aver manipolato irresponsabilmente il mercato delle criptovalute con il suo account Twitter. Proprio di recente, lo ha fatto di nuovo, causando un massiccio crollo su tutte le frontiere quando ha twittato che Tesla cesserà di accettare Bitcoin come pagamento.

Chiunque abbia anche solo un briciolo di pensiero critico vede attraverso le sue bugie. Ha cercato di pompare le criptovalute per anni, twittando a non finire, e persino andando al Saturday Night Live come ultima risorsa per far salire Dogecoin! È ridicolo!

Sta giocando con il portafoglio della gente come una caramella, come il miliardario narcisista che è e sempre sarà.

Noi diciamo BASTA. Per questo abbiamo creato $STOPELON. Dove diventiamo ricchi, senza che nessuno controlli il nostro destino tranne noi stessi.

Tutto quello che dovete fare è COMPRARE e HODL”.

Sembra in realtà l’ennesima criptovaluta speculativa senza nessun caso d’uso. In realtà nella road map divisa in fasi, nell’ultima fase si legge che nella fase 4, l’ultima, StopElon vuole entrare nel capitale di Tesla, ovviamente comprando le azioni.

Al momento sono stati emessi 1000 miliardi di token StopElon, che si possono acquistare su Pancake Swap trattandosi di token emessi su binance Smart Chain.

I numeri per il momento dicono che il token ha raggiunto i 34 milioni di dollari di capitalizzazione con 19.000 indirizzi circa.

Infine il canale Telegram vanta 15.000 membri, 2.700 sono invece i follower di Twitter.

Numeri contenuti ma che danno anche la misura dell’esistenza di una parte della community crypto che non ne può più di vedere il mercato appeso ai tweet del CEO di Tesla. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.