banner
Stipendi in Bitcoin per i giocatori Canadian Elite Basketball League (CEBL)
Stipendi in Bitcoin per i giocatori Canadian Elite Basketball League (CEBL)
Bitcoin

Stipendi in Bitcoin per i giocatori Canadian Elite Basketball League (CEBL)

By Stefania Stimolo - 28 Giu 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La Canadian Elite Basketball League (CEBL) ha approvato il sistema di pagamento di porzione di stipendi in Bitcoin (BTC) per i suoi giocatori. 

“CEBLeague diventerà la prima lega sportiva professionistica nordamericana ad offrire porzioni degli stipendi dei giocatori in Bitcoin. I giocatori della CEBL hanno espresso interesse ad essere pagati in crypto alla lega dopo che RussellOkung ha convertito 1/2 del suo stipendio in Bitcoin l’anno scorso.”

L’annuncio di questa rivoluzionaria scelta, approvata e condivisa da tutti i giocatori, è stata fatta dopo che la CEBL è entrata in una partnership con Bitbuy, una piattaforma canadese leader del mondo crypto.

La partnership è la prima del suo genere per qualsiasi lega sportiva professionale in Nord America e, casualmente, arriva per dare il via alla terza stagione il 24 giugno della lega. Non solo, la CEBL trasmetterà le partite a livello internazionale sul suo nuovo servizio di streaming CEBL+.

A tal proposito, Mike Morreale, Commissario e CEO della CEBL ha così commentato:

“L’innovazione e la fornitura di una nuova esperienza di basket sono stati una forza trainante dietro la nostra creazione di una delle leghe di basket pro più ampiamente riconosciuto del mondo. Alcuni dei migliori giocatori al di fuori della NBA, e alcuni con esperienza NBA, si sono uniti alla nostra lega perché prendiamo decisioni che mettono al primo posto i giocatori. La nostra partnership con Bitbuy parla del nostro impegno verso i giocatori, e anche del nostro approccio lungimirante a come andiamo avanti nel nostro business. Apprezziamo l’investimento di Bitbuy nell’aiutarci a far crescere ulteriormente la lega nazionale ufficiale di basket del Canada”.

Anche la CEBL sceglie Bitcoin

A quanto sembra, sono stati proprio i giocatori della CEBL ad esprimere il loro interesse nel ricevere parte dello stipendio in crypto. Grazie all’intervento di BitBuy, i giocatori saranno assistiti nella consegna dei BTC ai loro portafogli personali crypto.

E infatti, la partnership tra CEBL e BitBuy, è nata dopo che l’interesse è stato espresso dai giocatori alla gestione della lega, dopo che Russell Okung della NFL è diventato il primo giocatore professionista nordamericano ad essere pagato in Bitcoin, l’anno scorso.

Kimbal Mackenzie, una guardia dei Guelph Nighthawks, sarà uno dei primi giocatori ad aderire al programma e ha così commentato:

“L’opportunità di essere pagato in Bitcoin è qualcosa che mi entusiasma incredibilmente. Credo che la criptovaluta sia il futuro. La possibilità di avere una parte del mio stipendio che va direttamente in un investimento che credo si apprezzerà molto nei prossimi 10-30 anni è una cosa da non sottovalutare. La CEBL continua a fornire a noi giocatori opportunità lungimiranti, e l’opzione di essere pagati in Bitcoin evidenzia ulteriormente che sono una delle migliori leghe del mondo”.

I giocatori CEBL non sono gli unici a volere rimanere nel mondo BTC. Proprio in questa settimana, anche i colossi finanziari come la Cathy Wood ha acquistato attraverso la sua Ark Invest ben 1 milione di Grayscale Bitcoin Trust.

Mentre il CEO di Twitter Jack Dorsey ha lanciato “The B World”, una serie di registrazioni per illustrare al meglio le potenzialità di Bitcoin, stuzzicando la curiosità anche del famigerato Elon Musk. Nel frattempo, il prezzo di BTC è tornato oggi sopra i 34,000$.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.