Crypto.com vs Coinbase: Qual è meglio?
Crypto.com vs Coinbase: Qual è meglio?
Exchange

Crypto.com vs Coinbase: Qual è meglio?

By Marco Cavicchioli - 14 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

L’App di Crypto.com, disponibile sia su Android che su iOS, è un exchange che permette agli utenti di comprare, vendere e scambiare in modo sicuro oltre 100 criptovalute, tra cui Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Dogecoin (DOGE), Shiba Inu (SHIB), Chainlink (LINK), Algorand (ALGO), e altre.

Ormai l’App di Crypto.com ha superato i 10 milioni di utenti in tutto il mondo e Crypto.com continuerà a crescere mentre continua ad aggiungere nuove funzionalità e miglioramenti. 

Standard di sicurezza e privacy

Crypto.com è una piattaforma crypto all’avanguardia fondata nel 2016, con i più alti standard di sicurezza e conformità. È stata certificata con il Cryptocurrency Security Standard (CCSS), con ISO 27001:2013, ISO/IEC 27701:2019 e PCI: DSS 3.2.1. Crypto.com ha fatto passi da gigante nel garantire che la sua piattaforma sia conforme agli standard di sicurezza e privacy, tanto che Crypto.com è la prima azienda di criptovalute a detenere tutti questi certificati simultaneamente.

Rispetto ad altri exchange legalmente conformi, come Coinbase, Crypto.com offre commissioni più basse e più modi per guadagnare denaro. Attraverso numerose caratteristiche che fornisce, come Crypto Earn, CRO Stake Rewards, il Supercharger, DeFi Swap, e altro, Crypto.com permette ai suoi utenti di far crescere il loro portfolio e di guadagnare interessi sui loro crypto asset. Crypto.com offre anche una Exchange App disponibile sia per Android che per iOS che è fatta su misura per le esigenze dei trader più avanzati. La Crypto.com Exchange App è interoperabile con la Crypto.com App, rendendo facile per i trader la navigazione tra le piattaforme crypto.  

Il confronto tra Crypto.com e Coinbase è particolarmente rilevante perché queste due piattaforme sono entrambe altamente sicure e conformi. 

Spese di transazione – Chi ha le opzioni più economiche?

Il trading su Crypto.com è molto più economico per i trader, in parte perché la struttura dei prezzi delle commissioni premia gli utenti con maggiori volumi di trading. Coinbase, invece, applica una commissione fissa che non cambia all’aumentare dei volumi di trading. Crypto.com vanta di permettere agli utenti di scambiare criptovalute a costi reali con oltre 20 valute fiat. Per fare ciò, le commissioni di elaborazione sono eliminate. 

Mentre Coinbase addebita una tassa per gli acquisti sul conto bancario, Crypto.com non lo fa. Non ci sono anche commissioni aggiuntive su Crypto.com per i trasferimenti di valuta fiat sopra una certa soglia, mentre su Coinbase, questa tassa esiste.

Lo stesso vale per gli spread sulle conversioni di criptovalute. Sebbene non ce ne siano su Crypto.com, Coinbase può addebitare fino al 2% per le conversioni di criptovalute. 

Tuttavia, Coinbase offre il vantaggio di poter collegare un conto PayPal, cosa che non è possibile su Crypto.com al momento. 

Guadagnare su Crypto.com e Coinbase

Un altro vantaggio di Coinbase è il suo programma Earn, che permette agli utenti di guadagnare criptovalute mentre imparano il funzionamento delle crypto e rispondono correttamente alle domande su di esse. Questo servizio è assente su Crypto.com, ma ci sono altri servizi che permettono agli utenti di generare entrate extra, come guadagnare interessi sui depositi di crypto tramite Crypto Earn, CRO staking su exchange, il programma Referral di Crypto.com, cashback quando si usano le carte Visa di Crypto.com, e altro.

Una differenza importante tra le due piattaforme è il token emesso dalle due società. Coinbase, insieme a Circle, ha emesso la stablecoin USDC, mentre Crypto.com ha lanciato il token CRO, che viene fornito con numerosi vantaggi quando gli utenti lo mettono in staking. Maggiore è la quantità di CRO messa in staking su Crypto.com, maggiore è la ricompensa. 

Prodotti

Crypto.com e Coinbase offrono diversi prodotti ai loro utenti. L’ecosistema di Crypto.com è molto diversificato, offrendo una vasta gamma di prodotti tra cui Crypto.com App, Crypto.com Exchange, Crypto.com DeFi Wallet, DeFi Swap, Crypto.com Visa Cards, Crypto Earn, Crypto Credit, Price Page, NFT marketplace, Crypto.com Tax, Ethereum Gas Fees Tracker, e molti altri servizi.

Al contrario, Coinbase offre prodotti crypto di base e contenuti più educativi che sono utili per i trader alle prime armi. Offrono l’app Wallet, Exchange, Visa Card e anche l’app Coinbase Pro per gli utenti più avanzati. La sua offerta è meno ampia rispetto a Crypto.com e non supporta gli NFT.

Facilità d’uso

In termini di facilità d’uso, entrambe le app sono facilmente accessibili a chiunque, anche se Coinbase è riconosciuta come una delle migliori nel campo delle criptovalute. 

La più grande differenza tra Crypto.com e Coinbase sta nei loro exchange. Mentre Coinbase è decisamente semplificato, Crypto.com Exchange è più strutturato e complesso. Un investitore alle prime armi potrebbe trovare Coinbase molto più semplice, mentre un investitore più esigente troverà l’exchange di Crypto.com più completo. 

Crypto.com Exchange fornisce numerose caratteristiche che permettono agli investitori di far crescere il loro portfolio di criptovalute, come Stake and Earn, il Supercharger, il Syndicate, il Referral Program, e altro ancora. Inoltre, ha recentemente abilitato i depositi globali in USD, che permette agli utenti di trasferire USD dai loro conti bancari e ricevere i loro fondi in USDC. Per questo servizio, non vi è alcuna tassa di elaborazione richiesta da Crypto.com. Inoltre, nuove crypto vengono listate su Crypto.com ogni giorno, fornendo agli investitori l’opportunità unica di scegliere tra una vasta gamma di criptovalute.

Considerazioni finali

In conclusione, Crypto.com supporta attualmente 137 valute digitali, mentre Coinbase ne supporta meno della metà (66). Per gli appassionati di criptovalute, Crypto.com potrebbe quindi essere più vantaggioso, in quanto avranno una vasta gamma di asset digitali tra cui scegliere.

Nuovamente, l’app di Coinbase è più indicata per gli utenti alle prime armi, mentre quella di Crypto.com è più adatta a chi cerca qualcosa di più. Il livello di sicurezza è paragonabile, così come le prestazioni delle due app.

Per l’opzione con il costo più basso, Crypto.com vince, dato che le spese di elaborazione e conversione delle criptovalute sono ridotte al minimo sulla piattaforma. La missione di Crypto.com è quella di accelerare l’adozione delle criptovalute, e ha anche fatto un passo in più nel facilitare le conversioni da fiat a crypto, una barriera che l’industria delle criptovalute ha dovuto affrontare. Con le sue recenti partnership con la Formula 1 e l’UFC, l’obiettivo di Crypto.com di accelerare l’adozione delle criptovalute è sicuro di essere realizzato quanto prima, dato che la collaborazione ha permesso di aumentare la visibilità a più di 1 miliardo di persone. 

 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.