banner
Ethereum 2.0: formalizzata la proposta di miglioramento per la fusione delle catene
Ethereum 2.0: formalizzata la proposta di miglioramento per la fusione delle catene
Ethereum

Ethereum 2.0: formalizzata la proposta di miglioramento per la fusione delle catene

By Marco Cavicchioli - 23 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri è stata formalizzata per la prima volta la proposta di miglioramento di Ethereum (EIP) che prevede la fusione delle due catene. 

Infatti ad oggi oltre alla blockchain tradizionale, quella chiamata “1.0”, attiva dal 2015 e basata su Proof-of-Work (PoW), ce n’è un’altra, chiamata Beacon Chain ed ancora in fase sperimentale.

Beacon Chain è stata lanciata a dicembre 2020, ed è basata su Proof-of-Stake (PoS). Costituirà la blockchain definitiva di Ethereum quando avverrà il passaggio definitivo alla versione 2.0.

La proposta 3675 formalizza per l’appunto l’idea di fondere le due catene, così da passare definitivamente da PoW a PoS, grazie all’unione della vecchia catena alla nuova.

È stata lanciata ieri dal ricercatore di ConsenSys Mikhail Kalinin, dopo che era stata discussa durante il recente Ethereum Core Devs Meeting con lo sviluppatore Tim Beiko.

Ora la proposta dovrà essere presa in considerazione dalla community di Ethereum, e se venisse accettata consentirà non solo di convalidare le transazioni con PoS, al posto che con PoW, ma sposterà anche questa attività dai miner agli staker.

La stessa nuova EIP rivela che non sono emersi problemi dal lancio di Beacon Chain a dicembre 2020, quindi il lungo periodo di funzionamento senza guasti dimostra la sostenibilità del nuovo sistema.

Ad oggi risultano esserci in staking sulla testnet di Eth2 oltre 6 milioni e mezzo di ETH, per un valore complessivo di quasi 13 miliardi e mezzo di dollari. Inoltre su Eth2 risultano già esserci quasi 200.000 validatori. 

Di fatto già oggi Eth2, nonostante sia ancora in fase di test, è la seconda maggior rete PoS al mondo per capitalizzazione totale dei token in staking, dietro alla sola Cardano (24,2 miliardi di dollari), e davanti a Solana (10,2 miliardi) e Polkadot (9 miliardi).

La fusione delle catene: il contenuto della proposta di miglioramento di Ethereum

Nonostante ciò, in molti ritengono decisamente improbabile che la fusione delle due catene avvenga già in questo 2021, compreso lo stesso Vitalik Buterin.

La dimensione, la diffusione e l’importanza di Ethereum sono ormai troppo grandi per potersi permettere un lancio con qualche problema. Tutto dovrà andare sostanzialmente per il verso giusto, ed in questi casi la cautela è d’obbligo.

Non c’è da stupirsi pertanto se questo passaggio cruciale, ed epocale, avverrà a rilento, o comunque senza alcuna fretta, in modo da poterlo eseguire in piena sicurezza, e con ragionevole certezza che tutto funzioni come previsto.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.