banner
MicroStrategy: il CFO ed il CTO vendono azioni dopo la bull run di Bitcoin
MicroStrategy: il CFO ed il CTO vendono azioni dopo la bull run di Bitcoin
Criptovalute

MicroStrategy: il CFO ed il CTO vendono azioni dopo la bull run di Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 9 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

 

Il Chief Financial Officer di MicroStrategy, Phong Le, e il Chief Technology Officer, Timothy Lang, ad agosto hanno venduto azioni della società esercitando circa il 30% delle opzioni ricevute come compenso. 

Lo rivela un recente documento depositato dalla società presso la SEC, nel quale si legge che Phong Le e Timothy Lang, così come altri dirigenti della società, ricevono già da anni bonus e compensi anche in azioni o opzioni. 

Ognuno dei due ad agosto, mentre il prezzo di Bitcoin risaliva, hanno venduto realizzando guadagni di circa 7 milioni di dollari vendite. Il CEO Michael Saylor invece non risulta aver venduto nulla. 

Phong ha esercitato 20.000 stock option, dal 2 al 6 agosto, incassando poco più di 7,30 milioni, mentre Lang ha esercitato 10.000 stock option  dal 26 agosto, incassando 7,10 milioni. Entrambi comunque conservano ancora circa 20.000 stock option a testa.

La fortuna di Microstrategy è legata a Bitcoin?

Secondo Bloomberg, i due non sarebbero particolarmente sicuri nel legare le proprie fortune sul lungo termine a quelle dell’azienda, in particolare da quando queste sono ormai strettamente legate a quelle di Bitcoin. 

Sempre Bloomberg aggiunge che la vendita di stock option da parte dei dirigenti non è insolita, anche perché queste vengono considerate come parte integrante del loro compenso, e venderle serve quindi per monetizzare per l’appunto parte del loro compenso. 

Il prezzo delle azioni di Microstrategy è cresciuto di molto in 12 mesi

Da notare anche che il prezzo delle azioni della società è aumentato di quasi cinque volte negli ultimi 12 mesi, quindi monetizzare ora ha perfettamente senso, soprattutto se lo si fa solo una parte (come il 30%, in questo caso). 

Secondo alcuni analisti finanziari come il Chief Market Strategist di Miller Tabak, Matt Maley, queste vendite potrebbero indicare che i funzionari dell’azienda siano preoccupati per il futuro della società. 

“I dirigenti senior non vendono azioni se pensano che stiano per crescere. È proprio un brutto segno, non importa come lo si rigiri”.

L’anno scorso non vennero assegnate stock option ai dirigenti di MicroStrategy, che invece erano state assegnate negli anni precedenti. 

L’analista di mercato senior di Oanda, Ed Moya, non vede gli insider di MicroStrategy che vendono come qualcosa che possa turbare il mercato rialzista delle criptovalute sul lungo termine. 

Il prezzo delle azioni di Microstrategy

Nella prima decade di agosto il prezzo delle azioni Microstrategy è salito da 627$ a 781$, per poi flettere fino a circa 650$ il 19 agosto. Dopo esseri riportato a 728$ il 23 agosto, ha poi lateralizzato attorno a quota 700$ fino al 3 settembre. 

Alla riapertura dei mercati è sceso fino a circa 630$, in contemporanea con il crollo del prezzo di bitcoin di martedì, per poi risalire fino a circa 637$. 

Nel medesimo periodo il prezzo di bitcoin è salito dai quasi 40.000$ del 30 luglio ai 47.000$ del 16 agosto, per poi ritracciare leggermente e riprendere la corsa fino a superare i 50.000$ il 23 agosto. Dopo un breve periodo di lateralizzazione attorno a quota 48.000$, era salito fino a quasi 53.000$ il 7 settembre, per poi scendere improvvisamente attorno agli attuali 46.000$ circa.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.