banner
Bitcoin Core 22.0: finalmente disponibile il supporto a Taproot
Bitcoin Core 22.0: finalmente disponibile il supporto a Taproot
Bitcoin

Bitcoin Core 22.0: finalmente disponibile il supporto a Taproot

By Marco Cavicchioli - 14 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

È stato rilasciato il codice di Bitcoin Core 22.0, ovvero la nuova versione del principale client per gestire nodi della rete Bitcoin che supporta nativamente Taproot.

Il software è stato rilasciato su bitcoincore.org, e la sua innovazione principale rispetto alle versioni precedenti è proprio il supporto completo a Taproot. 

Taproot Bitcoin
Taproot e Bitcoin Core

Bitcoin Core 22.0 e cos’è Taproot?

L’aggiornamento Taproot è stato approvato qualche mese fa, ma per poter essere utilizzato appieno era necessario che le sue nuove funzionalità fossero supportate dai nodi della rete Bitcoin. 

La versione precedente di Bitcoin Core, la 0.21.1, non supportava le nuove funzionalità introdotte con Taproot, ma richiedeva un aggiornamento manuale che molti gestori di nodi non avevano effettuato. 

Visto che Bitcoin Core è usato su oltre il 90% dei nodi Bitcoin, questo fatto causava un supporto molto limitato all’aggiornamento. 

Ora invece è sufficiente aggiornare il software all’ultima versione per rendere il nodo completamente compatibile. Visto che la maggior parte dei gestori di nodi utilizza la versione aggiornata di Bitcoin Core, è lecito immaginare che la nuova 22.0 avrà ampia diffusione. 

Nel giro di qualche settimana è possibile che la maggior parte dei nodi Bitcoin supporti nativamente Taproot, rendendo l’attivazione del nuovo protocollo fattibile senza probabilmente particolari problemi a partire da novembre. 

Bitcoin Core 22.0: tutte le novità 

La nuova versione include anche alcune correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni, oltre a traduzioni aggiornate, ed è stata ampiamente testata su Linux, macOS 10.14+, Windows 7 e versioni successive. Dovrebbe anche funzionare sulla maggior parte degli altri sistemi simili a Unix, ma su questi non è stato testato approfonditamente. 

L’elenco delle modifiche in realtà è molto più ampio rispetto alla semplice aggiunta delle funzionalità native di Taproot, tanto che non si tratta di un aggiornamento di versione, ma proprio di una nuova versione (la ventiduesima). 

Allo sviluppo di questa nuova versione hanno partecipato oltre un centinaio di collaboratori che hanno lavorato per circa otto mesi supervisionati dal manutentore principale di Bitcoin Core, Wladimir van der Laan. 

Bitcoin Core 22.0 è la prima versione di Bitcoin Core ad offrire il supporto completo per gli hardware wallet tramite interfaccia utente, e non tramite riga di codice, così da rendere possibile l’utilizzo dell’Hardware Wallet Interface (HWI) con i dispositivi di Ledger, Trezor, BitBox, KeepKey e Coldcard.

Inoltre, ora Bitcoin Core 22.0 offre anche la possibilità di connettersi tramite Invisible Internet Project (I2P), oltre a Tor, ovvero una rete di comunicazione decentralizzata, peer-to-peer ed anonima.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.