banner
I fratelli Wiklevoss investono in Colossal per riportare in vita animali estinti
I fratelli Wiklevoss investono in Colossal per riportare in vita animali estinti
Blockchain

I fratelli Wiklevoss investono in Colossal per riportare in vita animali estinti

By Riccardo Mangiapane - 14 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

I miliardari gemelli, Tyler e Cameron Winklevoss, creatori dell’exchange crypto Gemini, hanno investito in una startup, Colossal, che ha lo scopo di riportare in vita alcune specie estinte che potrebbero essere d’aiuto per l’ecosistema terrestre.

La genetica in aiuto dell’ecosistema e contro il cambiamento climatico

Riportare in vita le specie perdute, noto come de-estinzione, è l’obiettivo della startup che, attraverso l’ingegneria genetica, vuole creare una nuova specie di elefante che sia quasi identico al mammut lanoso estinto 4.000 anni fa.

Il genetista americano George Church, insieme al socio imprenditore Ben Lamm, ex CEO di Hypergiant, intende generare un ibrido fra l’elefante asiatico e il suo antenato preistorico per combattere il cambiamento climatico, ripristinando gli apparati radicali delle piante dove pascolano i mammut così da estrarre più carbonio dall’atmosfera.

Il team di Colossal ha analizzato i genomi di 23 specie di elefanti viventi e mammut estinti e gli scienziati stimano che dovranno programmare contemporaneamente, tramite tecnologia blockchain, più di 50 modifiche al codice genetico dell’elefante asiatico per dargli le caratteristiche necessarie per vivere nell’Artico.

Professore di genetica ad Harvard, Church, attraverso il processo di taglio e incollaggio di sequenze del DNA, ha visto il potenziale per sviluppare nuovi strumenti e tecniche per aiutare tutte le specie minacciate a sopravvivere.

Winklevoss Colossal
Investimento dei gemelli Winklevoss per salvare il pianeta attraverso il mondo crypto.

I Winklevoss investono in Colossal

Nel seed round di finanziamento, la startup ha raccolto 15 milioni di dollari catturando l’interesse di altri sostenitori di alto profilo come Tim Draper di Draper Associates, Peter Diamandis di Bold Capital e Jim Breyer di Breyer Capitale.

I Winklevoss sono noti per la loro battaglia sulla proprietà intellettuale di Facebook contro Mark Zuckerberg, dove sono riusciti a trasformare i proventi dell’accordo legale in un investimento in Bitcoin da un miliardo di dollari.

Gestiscono uno dei fondi crittografici più influenti e una delle migliori piattaforme di scambio di risorse digitali, rispettivamente chiamati Winklevoss Capital e Gemini.

Cameron Winklevoss, in un’intervista con la rivista Fortune, ha espresso la sua visione riguardo i futuri e possibili ricavi di Colossal, affermando che ci potranno essere diverse opportunità economiche nel tempo, che potrebbero includere il mondo della televisione o parchi a tema per animali estinti, in stile Jurassic Park.

Inoltre, Cameron ha spiegato che non immagina un ritorno dell’investimento nei primi due anni, ma aspetta di monetizzare tra una decina di anni.

I Winklevoss, Bitcoin e gli NFT

Alla domanda sulla variazione di valore del Bitcoin, dopo le ultime oscillazioni negative, Cameron Winklevoss ha risposto:

“Vedo che Bitcoin chiuderà l’anno a $ 100.000. Ci sono molti venti favorevoli per questo, con il più grande driver che è l’inflazione poiché trilioni di dollari inondano l’offerta di moneta a causa di una politica monetaria allentata. La mia opinione personale è che Bitcoin sia un’eccellente riserva di valore, un modo per proteggersi dall’inflazione.”

Riguardo agli NFT, il co-fondatore di Gemini ha spiegato che li considera una nuova classe di attività multimiliardaria con un valore che può oscillare esattamente come i BTC. 

Per i Winklevoss gli NFT sono da trattare come investimenti, e Cameron ha affermato di possedere alcune opere digitali di artisti del calibro di Beeple e WhIsBe proprio per questa ragione.

Riccardo Mangiapane
Riccardo Mangiapane

Laureando magistrale in Management and Finance presso l'università LUMSA di Roma. Appassionato in fintech e crypto, segue con interesse gli avvenimenti sui mercati finanziari cooperando in team all’analisi di diversi casi studio durante il suo percorso accademico.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.