Bitcoin valuta legale anche in Brasile
Bitcoin valuta legale anche in Brasile
Blockchain

Bitcoin valuta legale anche in Brasile

By Eleonora Spagnolo - 5 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Bitcoin potrebbe presto diventare valuta legale anche in Brasile. Il Parlamento locale è pronto a votare una legge in tal senso. 

La proposta per rendere Bitcoin valuta legale in Brasile

A spiegare questa proposta a Yahoo Finance è il deputato che l’ha proposta, Aureo Ribiero

A Yahoo Finance il deputato brasiliano ha spiegato che era necessario regolamentare questo settore, sfruttandone anche le opportunità. Queste le sue parole: 

“Vogliamo separare il grano dalla pula, creare regolamenti in modo da poter commerciare, sapere dove stai comprando e sapere con chi stai trattando. Con questo bene si potrà comprare una casa, una macchina, andare da McDonald’s per comprare un hamburger – sarà una moneta nel paese come è successo in altri Paesi”.

Il punto è che in Brasile Bitcoin è già molto conosciuto e utilizzato. Lo scopo del disegno di legge è renderlo un pagamento legale a tutti gli effetti.

Brasile
Aureo Ribiero

Il percorso della legge

Il percorso della legge non è ancora terminato. La proposta di legge 2303/15 è stata approvata in Commissione e ora passerà al voto della Camera. Se sarà approvata anche alla Camera, passerà al Senato. Poi sarà effettiva. Insomma, il tempo non è breve e il destino non è certo, ma l’approvazione da parte della commissione competente lascia ben sperare. 

Questo il commento di Paolo Ardoino di Bitfinex e Tether sull’argomento:

“La prospettiva che il Brasile abbracci Bitcoin come moneta a corso legale segnerebbe un momento monumentale nell’adozione. Ci saranno ancora ostacoli alla creazione di un’infrastruttura che funzioni in modo rapido ed efficiente. Man mano che le reti di pagamento crescono, nel caso del Brasile sarebbe essere un Paese con una popolazione di oltre 200 milioni di persone: consentire transazioni più veloci tra i nodi partecipanti diventa un grosso punto dolente. La maggior parte dell’uso quotidiano di Bitcoin richiederà una tecnologia di secondo livello come Lightning Network, una soluzione per risolvere il problema della scalabilità di Bitcoin. La LN può diventare il livello di base per rimesse, acquisti e-commerce, integrazioni di commercianti locali, scambi P2P e servizi cloud che aprono nuove strade alle applicazioni P2P. Le possibilità sono infinite se i paesi sono disposti a guardare al tecnologia nel suo insieme e per innovare.”

Il caso El Salvador

Il Brasile potrebbe essere territorio per un altro esperimento di Bitcoin come valuta legale, un po’ come sta accadendo in El Salvador. Tuttavia c’è una grande differenza: El Salvador ha poco più di 6 milioni di abitanti e non aveva una sua valuta legale. Il Brasile, al contrario, è tra le 10 più grandi economie del mondo. 

I simpatizzanti di Bitcoin sperano che la legge arrivi al traguardo e diventi effettiva. Sarà interessante vedere come l’economia di un paese da più di 200 milioni di abitanti potrà accogliere BTC.

Certamente il Brasile non è impreparato a Bitcoin. Da tempo la nazione convive con un’espansione silenziosa di BTC come dimostrano gli alti volumi di trading. È singolare anche il fatto che la legislazione brasiliana sia riuscita laddove gli USA faticano: come per gli ETF su Bitcoin, che a Rio De Janeiro sono già una realtà. E non è un caso che un colosso come Visa voglia espandere i suoi servizi crypto proprio in Brasile. 

In definitiva, se la legge fosse approvata, troverebbe già terreno fertile. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.