Huobi approvata dalla FSA: ora può offrire derivati di crypto
Huobi approvata dalla FSA: ora può offrire derivati di crypto
Criptovalute

Huobi approvata dalla FSA: ora può offrire derivati di crypto

By Stefania Stimolo - 19 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Huobi Japan ha ottenuto l’approvazione per offrire e operare come Type I Financial Instrument Business direttamente dall’autorità di regolamentazione giapponese Financial Service Agency (o FSA). 

Ora il crypto-exchange può offrire e gestire i derivati di criptovaluta.

Huobi Japan: il crypto exchange è un Financial Instrument Business 

Secondo quanto riportato, Huobi si unisce ai solo 7 crypto-exchange in Giappone, su un totale di 34, che hanno la stessa licenza di Financial Instrument Business. 

Ora l’azienda può sviluppare prodotti derivati, ma anche offrire servizi di trading e market-making per i suoi clienti. 

Il CEO di Huobi, Japan Haiteng Chen, ha così commentato la notizia:

“Siamo molto entusiasti di aver raggiunto questa pietra miliare. Ci permetterà di espandere il business oltre lo spot trading e alimentare la prossima fase della nostra crescita in Giappone. Andando avanti, abbiamo in programma di sviluppare una serie di prodotti di crypto derivati per soddisfare le crescenti richieste del mercato”.

La FSA è la principale autorità di regolamentazione per i servizi finanziari in Giappone, supervisionando i settori bancario, dei titoli e dello scambio e delle assicurazioni.

Huobi Japan e lo sviluppo dell’intero ecosistema

L’ecosistema di Huobi ha visto il crypto-exchange sviluppare diverse strategie nel corso del tempo, per essere presente in tutto il globo.

Huobi Japan è un crypto-exchange centralizzato parte di questo ecosistema e, secondo i dati di Coingecko, offre 13 monete, tra cui Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e Huobi Token (HT) e 35 trading pairs (coppie di trading). 

Il successo dell’ottavo crypto exchange sotto la categoria spot e secondo per la categoria derivati dipende anche dalle ultime strategie. 

Solo lo scorso settembre 2021, l’exchange asiatico aveva annunciato un airdrop per tutti i suoi clienti europei, relativamente alla crypto Shiba Inu, la “Dogecoin Killer”. Nel totale, il regalo di monete da parte del crypto-exchange è stato di 1.3 miliardi di token SHIB. 

E, sempre nello stesso mese, Huobi Ventures aveva annunciato un fondo da 10 milioni di dollari per investire in GameFI, il gaming su blockchain che sfrutta anche gli NFT e i meccanismi di “Play to Earn”. 

Il fondo sarebbe servito per supportare gli sviluppatori a proporre i propri giochi, così da partecipare alla selezione del progetto. Le startup che poi sono finanziate dal fondo GameFi, avrebbero ricevuto supporto da Huobi in termini di marketing, assistenza legale e introduzione di partner strategici. 

Huobi
Huobi Global

L’ingresso nella DeFi e i numeri di Huobi Token

Era marzo 2020, quando il gruppo di Huobi avrebbe annunciato il lancio della sua blockchain pubblica open-source per la DeFi, la Huobi Chain. 

Utilizzando un modello di governance flessibile basato su una variante di Delegated Proof of Stake (DPoS), la Huobi Chain rientra nel circuito delle Virtual Machine, quelle cioè di supporto per la creazione di applicazioni finanziarie per la DeFi, le dApp. 

Il Huobi Token (HT), invece, nato come moneta di scambio per il crypto-exchange è stato lanciato nel gennaio 2018, come ERC20 token, basato cioè su standard di Ethereum.

Con l’espansione dell’ecosistema di Huobi, HT ha visto un pump di prezzo dall’inizio di questo 2021, partendo sui $5 e arrivando al suo ATH – All-Time High di quasi 35% intorno maggio 2021, periodo di primo bull run anche della regina crypto Bitcoin (BTC). 

Ad oggi, il prezzo di HT è 7,60$ con una capitalizzazione totale di mercato che supera il miliardo di dollari. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.