Hacker ruba 88 ETH in un progetto NFT, poi li restituisce
Hacker ruba 88 ETH in un progetto NFT, poi li restituisce
Sicurezza

Hacker ruba 88 ETH in un progetto NFT, poi li restituisce

By Martina Canzani - 21 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Creature Toadz è un progetto NFT che farà il suo primo lancio nelle prossime ore e in molti ne stanno parlando perché sfortunatamente è stato oggetto di un attacco hacker molto particolare

L’attacco hacker al progetto NFT Creature Toadz

Una figura anonima, ieri mattina, ha infatti hackerato il server Discord del progetto in questione. L’hacker, che successivamente si è scoperto essere ancora minorenne, si è finto un moderatore, ha condiviso un link con i membri della community convincendoli del fatto che servissero Ethereum per poter mintare le Creature Toadz. 

Così facendo ha indotto gli utenti ad inviargli oltre 88 ETH, per un valore di 340.000$.

Il team ha poi affermato che il loro Discord è stato copromesso per circa 45 minuti.

Creature Toadz
Creature Toadz

La ricerca dell’hacker e la restituzione dei fondi rubati

Dopo l’hackeraggio si è aperta una discussione su Twitter tra la community delle Creature Toadz e l’investitore Andrew Wang.

Un anonimo analista NFT, che su twitter si fa chiamare OKHotshot, nel mentre, è riuscito a collegare l’identità dell’hacker con il suo account Twitter.

Lo stesso analista ha poi notato che il presunto hacker era presente, come ascoltatore, nella discussione Twitter ed lo ha quindi direttamente esortato a restituire i fondi.

Il diciasettenne, non avendo via d’uscita, ha pubblicamente ammesso di essere stato l’autore dell’hack. HEERR, il cui vero nome è ancora sconosciuto, ha affermato di essere uno studente delle superiori, di aver fatto tutto per gioco e che già il piano originale prevedeva la restituzione dei fondi.

Poco dopo la discussione e l’ammissione di colpa, l’hacker ha restituito tutto il denaro all’indirizzo del team e quest’ultimi hanno deciso di non sporgere denuncia. Ora stanno pianificando di rimborsare i membri della community che sono stati indotti in inganno.

NFT e sicurezza

L’incidente lascia dietro di sé ovviamente una serie di interrogativi e preoccupazioni sulla sicurezza che può davvero offrire Discord

Può essere forse questo il prezzo che si deve pagare per poter partecipare a queste grandi opportunità, che non sono ancora alla portata di tutti? Forse è proprio così.

Martina Canzani

Laureata in Legge all'Università degli Studi di Milano. Concluso il percorso accademico ha iniziato ad interessarsi al mondo della blockchain, trovando in quest'ultimo un potente strumento di riscatto. La passione si è poi trasformata in lavoro, ora infatti investe in progetti early-stage di finanza decentralizzata e DAO e scrive articoli raccontando tutte le news riguardanti il mondo crypto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.