Pacaso accetta pagamenti crypto per acquistare case
Pacaso accetta pagamenti crypto per acquistare case
Criptovalute

Pacaso accetta pagamenti crypto per acquistare case

By Stefania Stimolo - 21 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La proptech Pacaso ha annunciato che accetta pagamenti in crypto per l’acquisto di ville e appartamenti. Le operazioni sono gestite in collaborazione con il principale fornitore di pagamenti in crypto, BitPay. 

Pacaso porta i pagamenti crypto nel settore immobiliare

Pacaso, piattaforma dell’immobiliare nata lo scorso ottobre 2020 e co-fondata da Spencer Rascoff e Austin Allison, è pronta ad accettare le criptovalute per l’acquisto di case e appartamenti, in risposta alla crescente domanda dei consumatori. 

Secondo quanto riportato, Pacaso considera le crypto non più una nicchia di mercato finanziario, ma asset di investimento che sempre più persone aggiungono al loro portafoglio. 

Proprio per rispondere alla possibilità di utilizzare Bitcoin e altre crypto, ecco che la Proptech ha deciso di introdurre, in collaborazione con Bitpay, i pagamenti in crypto. 

Nello specifico, sono accettate Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH), Dogecoin (DOGE), Wrapped Bitcoin (WBTC) e diverse altre criptovalute, incluse cinque stablecoin ancorate al dollaro

A tal proposito, il CEO di Pacaso, Austin Allison ha così dichiarato:

“Le valute digitali e le blockchain che le alimentano stanno vedendo una crescente adozione in tutto il settore immobiliare, e un’opzione di pagamento crypto è un argomento ricorrente nelle nostre conversazioni con i potenziali acquirenti di seconde case. Mentre ci espandiamo a livello internazionale e mettiamo la comproprietà della seconda casa alla portata di più persone in tutto il mondo, siamo entusiasti di essere in grado di rispondere a questa domanda ed estendere quante più opzioni di pagamento possibili ai nostri clienti”.

Pacaso Bitpay
Pacaso accetterà pagamenti crypto grazie a Bitpay

Pacaso e BitPay per espandere adozione crypto

Pacaso, in un solo anno, è diventata la piattaforma leader che aiuta le persone a comprare in co-proprietà una seconda casa. Non solo, la Proptech avrebbe chiuso a distanza di sei mesi, due round di investimento per un valore di 200 milioni di dollari. 

Per continuare nell’innovazione, la piattaforma immobiliare ha scelto BitPay. A tal proposito, anche Stephen Pair, CEO di BitPay ha commentato il nuovo binomio crypto-immobiliare come segue:

“Stiamo vedendo più transazioni effettuate per grandi acquisti come gli immobili, dato che più possessori di crypto vogliono spendere e vivere la loro vita in crypto. Pacaso rende una seconda casa una realtà. Il potenziale di mercato per le criptovalute è enorme, con 55 miliardi di dollari come valore stimato degli acquisti che i consumatori faranno usando le criptovalute nei prossimi 12 mesi”.

BitPay e l’adozione di massa delle criptovalute

L’adozione di massa delle criptovalute nei diversi settori sta diventando sempre più una realtà grazie al fornitore di pagamenti in crypto BitPay. 

Infatti, oltre al presente settore immobiliare, sempre in questo mese, BitPay avrebbe avvicinato il mondo crypto anche al settore del fashion, in partnership con Pacsun.

In pratica, anche in questo caso, per stare vicino ai suoi consumatori appartenenti alla generazione Z, il fashion retail americano avrebbe scelto di accettare pagamenti in ben 11 criptovalute. 

Non solo, BitPay è anche il fornitore di pagamenti crypto scelto dal colosso americano del cinema AMC. 

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.