Tesla report Q3: $1,26 miliardi in Bitcoin e crypto
Tesla report Q3: $1,26 miliardi in Bitcoin e crypto
Fintech

Tesla report Q3: $1,26 miliardi in Bitcoin e crypto

By Stefania Stimolo - 22 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Tesla ha pubblicato il suo report Q3, mostrando che al 30 settembre detiene $1,26 miliardi in Bitcoin e crypto, $51 milioni in meno rispetto al trimestre precedente. Il CEO Elon Musk, intanto su Twitter, condivide meme sui prezzi di BTC e ETH.

Tesla report Q3 e i tweet di Musk

Tesla ha pubblicato il suo report relativo al Q3, cioè il terzo trimestre di questo 2021. Alla voce “Digital Asset”, il controvalore in dollari detenuto dall’azienda delle auto elettriche è di $1,26 miliardi, contro i $1,311 miliardi del Q2 e Q1.

Una svalutazione totale legata al bitcoin e crypto di ben 51 milioni di dollari in un solo trimestre. Niente a che vedere con i valori complessivi di bilancio che vedono Tesla registrare entrate per un totale di 13,757 miliardi di dollari, aumentando del 57% rispetto al Q3 2020. 

A tal proposito, il report cita come segue:

“Il terzo trimestre del 2021 è stato un trimestre record sotto molti aspetti. Abbiamo raggiunto il nostro miglior utile netto, utile operativo e utile lordo di sempre.”

Nonostante questa discrepanza tra entrate totali e la “perdita” di $51 milioni sulle crypto, Musk mostra su Twitter il suo continuo sostegno al settore, condividendo meme sul prezzo di BTC a $69K ed ETH a $4,2.

Tesla di Elon Musk e MicroStrategy di Michael Saylor a paragone

Prima di Tesla, anche la società di software e intelligence MicroStrategy ha integrato Bitcoin nel suo patrimonio aziendale, anche se come riserva di valore.

Il CEO Michael Saylor, attuando una strategia di “accumulo e hold” da agosto 2020, ha chiuso il suo Q3 2021 detenendo BTC per un valore di oltre 6 miliardi di dollari. 

Tesla bitcoin
Tesla e Microstrategy hanno investito in Bitcoin

Strategia differente forse è stata quella adottata da Musk che, solo nel primo trimestre 2021, avrebbe acquistato BTC per un valore di 1,5 miliardi di dollari per poi vendere 272 milioni di dollari in BTC.

Non solo, Musk che inizialmente avrebbe mostrato più interesse verso la crypto-meme per eccellenza Dogecoin (DOGE), sembra abbia poi pubblicato la sua posizioni nei confronti della regina crypto, grazie anche all’incontro con il CEO di Twitter e Square Jack Dorsey e Cathie Wood di ARK Invest.

La rivelazione di Musk come sostenitore generale di Bitcoin è avvenuta durante un video live di confronto, lo scorso luglio 2021.

Elon Musk e il suo pensiero sulla regolamentazione crypto

L’uomo più ricco del mondo Elon Musk che, secondo i dati di Bloomberg Billionaires Index ha da poco superato Jeff Bezos di Amazon con un patrimonio personale stimato di 249 miliardi di dollari, ha anche espresso il suo pensiero sulla regolamentazione crypto.

Un mese fa, durante un’intervista andata in scena alla Code Conference di Beverly Hills in California, Musk avrebbe risposto che i governi non dovrebbero fare nulla con le criptovalute.

Non solo, facendo riferimento al ban rinforzato cinese sulle crypto, Musk ha esplicitamente detto che:

Le criptovalute sono fondamentali, volte a ridurre il potere del governo cinese, e a loro non piace”. 

E poi ha aggiunto:

È impossibile distruggere le criptovalute”. 

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.