TRUTH, Donald Trump lancia il suo social network
TRUTH, Donald Trump lancia il suo social network
News dal Mondo

TRUTH, Donald Trump lancia il suo social network

By Eleonora Spagnolo - 22 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Si chiamerà TRUTH Social, e sarà il social network di Donald Trump. 

Dopo essere stato bannato da Facebook e Twitter ed aver mandato offline un altro social network, Parler, l’ex presidente degli Stati Uniti sta per lanciare la sua piattaforma.

Donald Trump con TRUTH sfida i social media

TRUTH è di proprietà della Trump Media & Technology Group (TMTG) che da ieri si è quotata in borsa.

Il social network diventerà operativo in versione beta a novembre 2021. Al momento è possibile anche fare il pre-order dell’app su Apple Store e unirsi alla waiting list sul sito ufficiale.

Nel 2022 il social network conta di poter essere disponibile al grande pubblico. 

TRUTH sarà indiscutibilmente un social media legato alla politica. Sul sito ufficiale al momento campeggia un claim: Follow the truth (insegui la verità). Segue una dichiarazione di intenti:

“TRUTH Social è la piattaforma di social media “Big Tent” [grande padiglione, ndr] americana che incoraggia una conversazione globale aperta, libera e onesta senza discriminare l’ideologia politica”.

Trump torna online

Con TRUTH, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrà finalmente tornare online e sfidare lo strapotere dei social media quali Facebook e Twitter.

Truth Trump social network
Truth sarà online da novembre in versione beta

Nel comunicato stampa ufficiale, Donald Trump non ha usato giri di parole:

“Ho creato TRUTH Social e TMTG per oppormi alla tirannia delle Big Tech. Viviamo in un mondo in cui i talebani hanno una presenza enorme su Twitter, ma il vostro presidente americano preferito è stato messo a tacere. Questo è inaccettabile. Sono entusiasta di inviare la mia prima TRUTH su TRUTH Social molto presto. TMTG è stata fondata con la missione di dare una voce a tutti. Sono entusiasta di iniziare presto a condividere i miei pensieri su TRUTH Social e di combattere contro Big Tech. Tutti mi chiedono perché qualcuno non si oppone a Big Tech? Beh, lo faremo presto!”

Donald Trump fa riferimento ai ban dei principali social network che lo hanno visto protagonista dopo i fatti di Capitol Hill. In quell’occasione, i suoi fan assaltarono il Congresso dove si stava convalidando la vittoria di Joe Biden alle recenti elezioni presidenziali. All’ex presidente fu rimproverato di aver aizzato i suoi via social e di non averli fermati, o meglio, di averlo fatto troppo tardi.

I piani di TMTG

Donald Trump non si è arreso e ha creato un’azienda che mira a diventare protagonista della comunicazione. 

TMTG infatti si fonderà con Digital World Acquisition Corp (quotata al Nasdaq con il ticker DWAQ), che finanzierà inizialmente l’azienda di Trump.

Non si limiterà al social network. Presto lancerà anche un servizio di video on demand, TMTG+. Trasmetterà programmi di intrattenimento, notizie ed altro ancora. A guidarlo sarà Scott St. John, già noto per essere produttore esecutivo di America’s Got Talent e di numerosi altri programmi tv.

Nel frattempo la partnership con TMTG ha fatto bene a DWAQ che può vantare un vero e proprio boom delle sue azioni in borsa, tanto da essere sospesa per eccesso di volatilità.

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.