Negli ultimi undici anni più di 800 start up unicorno
Negli ultimi undici anni più di 800 start up unicorno
Fintech

Negli ultimi undici anni più di 800 start up unicorno

By Vincenzo Cacioppoli - 2 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo una ricerca della società di analisi finanziaria Cb insight nel periodo che va da gennaio 2010 a settembre 2021 ben 847 start up hanno raggiunto lo status di unicorno, che si ha quando la valorizzazione della società raggiunge 1 miliardo di dollari.

La società inglese di comparazione di siti, Money.co, ha analizzato i dati per arrivare ad una definizione più dettagliata sulle nuove imprese che hanno raggiunto questo importante traguardo.

Identikit degli unicorni

Il primo dato che si evince è che il settore fintech con la presenza di ben 167 aziende domina questa classifica. Al secondo posto il settore dei software e dei servizi internet con 144 aziende.

Gli Stati Uniti con ben 424 aziende sono il paese con il maggior numero  di aziende. Al secondo posto la Cina con 165 aziende, e l’India è terza con 41. Prima europea è la Gran Bretagna con 33.

Il mese che sembra essere il favorito per le aziende che raggiungono il livello di unicorno è luglio con ben 96 aziende che in quel mese hanno superato il livello di 1 miliardo di dollari di valore. Al secondo posto settembre con 90 unicorni formati. Mentre il mese peggiore è febbraio con “solo” 43 aziende.

Le principali start up unicorno

Scorrendo la classifica delle principali start up unicorno il primo posto è  occupato da Bytedance, la società internet proprietaria del social diffusissimo fra i giovani Tik tok con 140 miliardi di dollari di capitalizzazione. Staccata a 100 miliardi la società spaziale di Elon Musk SpaceX.

Al terzo e quarto posto due società fintech, Stripe, società californiana per i pagamenti digitali, con 95 miliardi e la svedese Klarna con 45 miliardi.

start up unicorno
BlockFi è un unicorno del mondo crypto

Unicorni nel mondo crypto

Il mondo delle criptovalute rappresenta un luogo ideale in questi ultimi mesi per le start up che aspirano allo status di unicorno. Solo nei primi otto mesi del 2021 circa 50 aziende del settore crypto e blockchain hanno raggiunto questo traguardo.

L’ultimo caso in ordine di tempo è quello del più grande exchange di criptovalute indiano, Coin Switch Kuber, che ai primi di ottobre ha raggiunto la valutazione di 1,9 miliardi di dollari.

A marzo era stata la volta della società americana BlockFi che offre diversi servizi agli investitori compreso un exchange, che ha superato  i 3 miliardi di dollari di valorizzazione.

Sempre nello stesso mese anche l’austriaca Bitpanda ha superato il miliardo di dollaro di valore. Ad aprile, la società di custodia di asset digitali Fireblocks ha raggiunto 1,2 miliardi di dollari di valorizzazione.

Considerando il grande fermento del mondo crypto non è difficile prevedere che presto ci saranno altre start up del settore ad entrare nel prestigioso club degli unicorni.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.