Microsoft partecipa al finanziamento della startup Palm NFT
Microsoft partecipa al finanziamento della startup Palm NFT
NFT

Microsoft partecipa al finanziamento della startup Palm NFT

By Vincenzo Cacioppoli - 10 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Microsoft, il colosso mondiale del software, mette un piede dentro il mercato degli NFT investendo nella startup Palm NFT. 

Microsoft investe in Palm NFT

Secondo l’annuncio sul blog aziendale di Palm NFT, che offre servizi e supporto per il mercato degli NFT, l’azienda fondata da Bill Gates avrebbe guidato un round di finanziamento di serie B, da 27 milioni di dollari, tramite il suo fondo di rischio M12.

Tra gli altri al finanziamento avrebbero aderito anche società del calibro di Griffin Gaming Partners, RRE, Third Kind Venture Capital, Sfermion, LAO, Warner Bros e SK Inc.

Palm NFT, cofondato dal fondatore di ConsenSys e cofondatore di Ethereum Joseph Lubin, fornisce servizi strategici e tecnici per creare mercati di token non fungibili (NFT). 

La startup ha fatto passi da gigante in soli otto mesi, lanciando drop NFT altamente innovativi come il concept art “ The Currency” di Damien Hirst, che ha generato una capitalizzazione di mercato di oltre $ 600 milioni in due mesi.

I progetti di Microsoft e Palm NFT

La piattaforma in pratica offre un supporto ed aiuta gli artisti e i titolari dei diritti a sfruttare questa innovativa possibilità di interagire con il proprio pubblico con servizi strategici, creativi e tecnici fatti su misura.

Dan Heyman, cofondatore e CEO di Palm NFT Studio, ha affermato:

“Entro tre anni, la maggior parte degli NFT verrà distribuita gratuitamente. Vedremo un passaggio dalle NFT come oggetti da collezione esclusivi verso il coinvolgimento di massa della comunità e Palm NFT Studio sta guidando questa evoluzione. Prevediamo programmi che coniano milioni di NFT con utilità; oggetti sociali che collegano le comunità, guidano il coinvolgimento e premiano i veri fan Siamo grati che partner incredibili come M12 condividano questa visione”.

Microsoft Palm NFT
Anche Microsoft entra negli NFT

Da parte sua il fondo di investimento di Microsoft in una nota ha salutato con entusiasmo il successo dell’operazione: 

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Palm NFT Studio, uno sportello unico per i principali creatori e marchi per alimentare i loro progetti NFT attraverso film, giochi, musica e arte, nel portafoglio M12 come guida del loro round di finanziamento di serie B.”

Palm NFT Studio ha contribuito anche al lancio di Palm Network, una sidechain compatibile con EVM che consente agli utenti di stabilire NFT sulla rete, aumentando la velocità delle transazioni.

Qualche mese fa Palm Studio ha anche collaborato con DC Comics per la creazione dei suoi NFT con i supereroi 

Microsoft e la blockchain

Ma questo non è un esordio per il colosso di Redmond nel mondo della blockchain. 

Ad agosto la società aveva annunciato che avrebbe utilizzato Ethereum e la sua rete per un nuovo programma antipirateria, denominato Argus

In passato Microsoft aveva utilizzato la tecnologia della blockchain anche per il suo programma di cloud service Azure, per poi dismetterlo dopo qualche mese.

 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.