Opera rilascia il Crypto Browser Project per esperienze Web3
Opera rilascia il Crypto Browser Project per esperienze Web3
Criptovalute

Opera rilascia il Crypto Browser Project per esperienze Web3

By Stefania Stimolo - 24 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Opera annuncia il rilascio di Crypto Browser Project, il suo nuovo browser disponibile nella versione beta per Windows, Mac e Android, che offre esperienze del Web3. 

Il Crypto Browser Project di Opera

Opera, uno dei browser pro-crypto, ha rilasciato il suo Crypto Browser Project, un nuovo browser web interamente dedicato alle esperienze di prossima generazione del Web3, in grado di rendere le tecnologie blockchain comprensibili e facili da usare. 

“Opera è felice di svelare il suo nuovo Crypto Browser Project, con versioni beta del nuovo browser disponibili per PC, Mac e telefoni cellulari, offrendo una nuova esperienza web con Web3 al suo centro. Per saperne di più su ciò che Web3 e il browser significano per noi: https://opr.as/r2gd”

Il nuovo progetto Opera Crypto Browser funzionerà con una varietà di applicazioni decentralizzate, o dApps, così con altre funzionalità più profonde di un browser tradizionale che ha un add-on di base per il portafoglio web. 

Già disponibile, c’è il Crypto Corner che dà accesso alle ultime notizie sulla blockchain, i prossimi lanci, un calendario di eventi di settore, NFT, comunità di criptovalute, contenuti educativi, podcast e video, così come i prezzi delle crypto, le tariffe del gas e il sentiment del mercato – tutto in un unico posto.

Non solo, incluso nel progetto c’è il nuovo crypto wallet nativo non custodiale che permette all’utente di accedere alle sue criptovalute o alle dApps direttamente dal browser, senza installare alcuna estensione. Anche l’accesso aggiunto ai siti Web3 e dApps, saranno possibili direttamente dalla barra degli indirizzi del browser.

Il test e i prossimi step

Oltre le caratteristiche già disponibili, Opera chiarisce che il presente crypto browser è da testare, così da poter poi progredire con i prossimi step previsti. 

Dunque, al momento il Crypto Browser Project è disponibile su Android, Mac e Windows. Una volta testati e pronti, una delle prossime esperienze Web3 che Opera intende poi aggiungere nei prossimi mesi, sarà il supporto Layer 2 per le reti in crescita. 

Nel suo blog post, ecco come Opera descrive il suo punto di vista sul Web3:

“Grazie al potere della forte crittografia che le blockchain forniscono, Web3 può finalmente fornire un modo sicuro per chiunque di essere coinvolto nella tecnologia blockchain e nelle criptovalute; dalla Finanza decentralizzata (DeFi) – dove tu sei la tua banca, ai Non Fungible Tokens (NFTs) – il nuovo sorprendente regno dell’arte digitale, e GameFi – dove puoi guadagnare mentre giochi la tua strada attraverso tutti i tipi di metaversi. Il vasto mondo di Web3 è ora a portata di mano.”

Opera browser
Opera è un browser pro-crypto

I browser “pro e against crypto”

Era dicembre 2018 quando Opera aveva lanciato il suo primo browser web con il crypto wallet integrato basato sulla Blockchain di Ethereum. 

Da quel momento, sembra che il browser abbia perseguitato il suo sogno di diventare il supporto per il Web3. Infatti, negli anni, Opera ha poi integrato altre attività al suo browser per permettere agli utenti di inviare crypto e NFT direttamente ad altre persone o per rendere le ricariche di criptovalute senza soluzione di continuità e disponibili direttamente nel wallet. 

Non solo, il primo browser web con crypto wallet integrato di Opera ha integrato anche più Blockchain come Bitcoin, Celo e Nervos e ha stretto nuove partnership con Handshake, NEAR, Polygon e Solana.

Niente a che vedere con gli altri browser “against crypto” come Mozilla, creatore di Firefox, che, all’inizio di questo mese, ha sospeso le donazioni in crypto in meno di una settimana dal suo annuncio, basandosi sulle dichiarazioni di uno dei suoi co-fondatori Jamie Zawinski che definisce il settore delle criptovalute come causa di inquinamento ambientale. 

Oppure come il produttore di browser Vivaldi che si schiera anche lui contro il settore crypto, dopo che il suo CEO Jon von Tetzchner ha espressamente pubblicato la sua idea al riguardo, definendo le criptovalute come uno schema piramidale. 

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.