El Salvador è pronto a lanciare i suoi crypto bond
El Salvador è pronto a lanciare i suoi crypto bond
Criptovalute

El Salvador è pronto a lanciare i suoi crypto bond

By Vincenzo Cacioppoli - 22 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, aveva annunciato a gennaio la prima emissione di crypto bond per finanziare la prima Bitcoin city tax free

Da metà novembre bitcoin ha perso circa la metà del suo valore, per El Salvador, primo paese al  mondo a renderla valuta legale, si tratta di dover registrare perdite milionarie a bilancio.

Il presidente Nayib Bukele non sembra però troppo preoccupato da questi cali generalizzati del mercato crypto. 

A più riprese ha annunciato che lo Stato avrebbe  acquistato nuovi quantitativi di Bitcoin, come fatto nel corso dello scorso  gennaio, quando la Banca centrale aveva acquistato bitcoin per 100 milioni di dollari..

Si tratta di una emissione da 1 miliardo di dollari, curata dalla società Blockcstream, che pochi giorni fa avrebbe comunicato di aver raggiunto una prima adesione di massima per circa la metà dell’importo. L’emissione dovrebbe avere luogo tra il 15 e il 20 marzo prossimo. Il rendimento previsto è  di circa il 6,5%.

Ma proprio sul fronte del debito la situazione di El Salvador non sembra proprio ottimale, dopo l’avvertimento lanciato a fine gennaio dal fondo monetario internazionale, che non a caso ha inviato il paese ad abbandonare il progetto del bitcoin legale. 

“Le differenze politiche legate all’adozione del bitcoin da parte del governo hanno ridotto la probabilità che un accordo con il FMI venga raggiunto in tempo per affrontare l’imminente scadenza delle obbligazioni da $ 800 milioni del governo del gennaio 2023”,

hanno scritto gli analisti dell’agenzia di rating Moody’s il 22 gennaio. Da quando El Salvador a settembre ha deciso di adottare bitcoin come valuta legale, il bond decennale con scadenza il prossimo anno, ha perso oltre il 40% del suo valore.

Il presidente Bukele ha deriso via twitter la richiesta formale avanzata dalla FMI al paese di abbandonare il progetto che ha riconosciuto bitcoin come valuta a corso legale.

Anzi secondo alcuni analisti proprio il Bitcoin sarebbe per il paese sudamericano la soluzione per l’accesso limitato del paese alle fonti di finanziamento ordinario. 

“L’efficace gestione della liquidità nei prossimi mesi e il lancio di successo di un’obbligazione (bitcoin) potrebbero consentire un tiro alla pari sui 2023 e forse anche un impatto positivo residuo sulla curva sulla dimostrata ‘disponibilità a pagare'”, ha scritto Siobhan Morden, chief strategist reddito fisso per l’America Latina di Amherst Pierpont Securities.

Ma sono sicuramente molto alti i rischi legati a questa emissione di crypto bond.

Le condizioni di mercato negative e il progetto della nuova città da costruire pongono delle serie incognite sul pieno successo dell’operazione.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.