Wikipedia: gli editori dicono stop alle donazioni in crypto
Wikipedia: gli editori dicono stop alle donazioni in crypto
Criptovalute

Wikipedia: gli editori dicono stop alle donazioni in crypto

By Stefania Stimolo - 15 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Più del 70% degli editori di Wikipedia della Wikimedia Foundation hanno votato per smettere di accettare donazioni in criptovaluta. Tra le motivazioni principali, c’è la salvaguardia dell’ambiente, minacciato dall’attività di mining. 

Wikipedia smette di accettare le donazioni in Bitcoin e criptovaluta

Con 232 contro 94 voti, il verdetto della Request of Comment (o RfC), a cui hanno contribuito i membri della community di Wikipedia su proposta della Wikimedia Foundation, è stato quello di smettere di accettare le donazioni in Bitcoin e criptovaluta. 

La RfC è durata dal 10 gennaio 2022 al 12 aprile 2022 e ha visto poco meno di 400 utenti a partecipare alla votazione. Tra gli argomenti principali che circondano i problemi legati alle criptovalute, ci sono le questioni di sostenibilità ambientale spesso discusse, legate all’attività di mining. 

In pratica, il 71,17% dei votanti ha voluto tutelare la reputazione della Wikimedia Foundation, in quanto l’accettazione di donazioni in crypto avrebbe potuto significare che la community approvi i problemi ambientali legati alle criptovalute, come Bitcoin ed Ethereum. 

Molly White, ingegnere del software e gestore del blog crypto-scettico “Web3 is going just great” ha detto che alcuni commentatori della RfC avevano suggerito di accettare solo donazioni in crypto Proo-of-Stake, che non prevedono attività di mining per approvare le transazioni.  

wikipedia

Wikipedia no a tutte le crypto, mentre Mozilla banna solo le Proof-of-Work (PoW)

Secondo quanto stimato, nell’ultimo anno finanziario, la Wikimedia Foundation avrebbe ricevuto quasi 130.000 dollari in donazioni in criptovalute, circa lo 0,08% delle sue entrate – con la maggior parte proveniente da Bitcoin

Certo che i membri della Foundation non si reputano degli holders, ma anzi, pare che ognuno di loro converta ogni giorno le donazioni in crypto ricevute in valuta fiat. Forse proprio per questo, è stato ben facile votare un “no” a tutte le donazioni in crypto. 

Un percorso diverso, invece, lo ha intrapreso Mozilla che da gennaio 2022 ha smesso di accettare donazioni in criptovaluta, una scelta iniziata nel 2014. Anche qui la motivazione di tale decisione è stata quella di impegnarsi col clima. 

Dopo il periodo di stop sulle donazioni crypto, però, proprio settimana scorsa Mozilla ha aggiornato la sua politica. Ecco come cita il nuovo verdetto:

“Mozilla non accetterà più criptovalute “proof-of-work”, che sono più energivore.

Mozilla accetterà le criptovalute “proof-of-stake”, che richiedono meno energia. Mozilla svilupperà e condividerà una lista di criptovalute che accettiamo entro la fine del Q2 2022”

La nuova campagna di Greenpeace per ridurre l’uso di energia nel mining Bitcoin

“Change the code, not the climate” cambia il codice e non il clima – è lo slogan della nuova campagna di Greenpeace, dedicata proprio a ridurre l’uso di energia nel mining della regina crypto, Bitcoin. 

Il Campaign Director di Greenpeace, Rolf Skar, ha spiegato che la missione è quella di portare BTC da essere una criptovaluta Proof-of-Work a diventare Proof-of-Stake, proprio come sta facendo Ethereum. 

In questo modo, Skar dice che l’enorme utilizzo di energia o di quella combustibile inquinante sarebbe ridotta del 99%. 

Eppure, in alcuni Paesi, il mining di Bitcoin risulta essere sempre meno inquinante. Ad esempio, in Norvegia si mina quasi senza impatto, mentre negli USA si cerca di usare sempre più energia pulita. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.