Crescono le indiscrezioni sulla proprietà del terzo più grande portafoglio Bitcoin
Crescono le indiscrezioni sulla proprietà del terzo più grande portafoglio Bitcoin
Bitcoin

Crescono le indiscrezioni sulla proprietà del terzo più grande portafoglio Bitcoin

By Vincenzo Cacioppoli - 22 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nuove indiscrezione sul terzo più grande portafoglio di Bitcoin al mondo, che secondo molti apparterrebbe ad un grande exchange o addirittura a Microstrategy.

A chi appartiene il terzo portafoglio Bitcoin più grande?

bitcoin whale
Il mistero del terzo portafoglio Bitcoin più grande al mondo

Sono alcuni messi che si rincorre voci ed indiscrezioni in merito alla proposta del terzo più grande portafoglio di Bitcoin in circolazione, con i suoi circa 123.000 BTC. 

Qualcuno a novembre, in occasione del primo grande crollo di Bitcoin dopo il record storico raggiunto a 69.000 dollari, notò strani movimenti dal portafoglio conosciuto come “1P5ZED”.

Già allora qualcuno fece notare come dietro a questa entità si potesse nascondere qualche grande exchange o qualche investitore istituzionale, che secondo gli esperti sarebbero i veri proprietari della maggior parte degli indirizzi conosciuti appunto in gergo come balene.

D’altra parte secondo i dati in possesso, attualmente 3 dei cinque principali “portafogli freddi” di Bitcoin apparterrebbero ai tre exchange Binance, Bitfinex e Okex. 

Chi sono le cosiddette whale?

Con termine whale si intende solitamente definire i portafogli di Bitcoin o di Ethereum che posseggono tra le 10.000 e le 1000.000 unità, e che quindi spesso sono in grado, come i grandi hedge fund o fondi di investimento istituzionali nelle borse tradizionali, di influenzare con le loro operazioni i prezzi delle monete digitali.

Spesso, come puntualmente registrato dal sito whale alert, che si occupa appunto di registrare i grandi movimenti delle principali criptovalute, durante il giorno, sono proprio gli interventi dei grandi portafogli a determinare poi le fasi di mercato in un senso o nell’altro. 

il portafoglio “1P5ZED” che è uno dei tre unici portafogli a possedere oltre 100.000 BTC, è sempre stato molto “chiacchierato” proprio per le voci che sostengono che dietro ad esso ci sia un grande exchange o addirittura il più grande investitore in Bitcoin al mondo, il fondo Microstrategy, che di recente ha appena operato un altro grande acquisto di bitcoin.

Il portafoglio in questione secondo gli esperti sarebbe sostanzialmente una balena rialzista, che cerca tutti i momenti di crollo della più grande criptovaluta per entrare con forza nel mercato, in una chiara ottica di accumulazione.

Questo tipo di attività sono già avvenute sia a fine Novembre che nella prima settimana di Dicembre, con un acquisto di circa 137 milioni di dollari in Bitcoin. 

Alcune volte si registrano grandi movimenti di Bitcoin da portafogli tenuti “dormienti” per lungo tempo, come il caso avvenuto il 10 Marzo. È stata infatti registrata un grande transazione di 429 BTC, da un portafoglio che non registrava movimenti da oltre 11 anni, quando la valuta digitale aveva il valore di circa 0.3 centesimi.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.