Bitcoin ai minimi del 2022
Bitcoin ai minimi del 2022
Bitcoin

Bitcoin ai minimi del 2022

By Marco Cavicchioli - 9 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Oggi il prezzo di Bitcoin ha segnato nuovi minimi, toccando il livello più basso degli ultimi tre mesi. 

Nuovi minimi per il prezzo di Bitcoin

bitcoin prezzo
Nuovi minimi per il prezzo di Bitcoin da inizio 2022

BTC è sceso sotto i 32.900$, per poi continuare ad oscillare attorno a quota 33.000$. 

Per ritrovare un prezzo simile bisogna tornare indietro al 24 gennaio, quando toccò i 32.900$. Si tratta quindi del livello di prezzo inferiore di tutto il 2022, per ora. 

Da allora il prezzo era quasi sempre stato superiore ai 35.000$, con picchi oltre i 48.000$ a fine marzo. 

In realtà sono un po’ tutti i mercati finanziari ad essere in difficoltà oggi, anche se nel corso del weekend sui mercati crypto incombevano i problemi avuti da UST, stablecoin dell’ecosistema Terra.

Fino a venerdì infatti, il prezzo era ancora superiore ai 35.000$, ma tra sabato e domenica è sceso fino ai livelli attuali. 

Le preoccupazioni dei mercati finanziari sono legate in primis alle politiche monetarie restrittive delle banche centrali, costrette a ritirare parte del denaro immesso nei due anni scorsi a causa di un livello di inflazione ben superiore al previsto. 

Ma pesano anche molto i problemi economici della Cina, alle prese con una recrudescenza della pandemia che sta portando a nuove limitazioni che hanno un impatto negativo anche sulla sua economia. 

Sui mercati crypto quindi, pesano attualmente ben quattro problematiche: 

  • i problemi dell’ecosistema Terra, che però pare stiano rientrando; 
  • le politiche monetarie restrittive delle banche centrali, che drenano liquidità dai mercati;
  • i problemi economici cinesi, che deprimono i mercati asiatici; 
  • la guerra in Ucraina, ancora lungi dal concludersi. 

Le incertezze globali spingono il mercato crypto verso il basso

Per questa serie di motivi il prezzo di Bitcoin ora è del 14% inferiore a quello di una settimana fa, del 22% inferiore rispetto a quello di un mese fa, e del 52% inferiore rispetto al picco massimo di novembre 2021. 

Le altre criptovalute non sono da meno, con Ethereum a -14% rispetto a sette giorni fa, e LUNA (Terra) a -27%. Tra le top 10 a perdere meno è XRP, con -11% rispetto ad una settimana fa. 

Il livello attuale di 33.000$ per Bitcoin è un livello chiave: in caso di forte rottura al ribasso la situazione potrebbe farsi critica, con possibile effetto domino per tutto il settore. 

Da notare che negli ultimi giorni Bitcoin ha recuperato il 40% di dominance, secondo i dati di CoinGecko, mentre Ethereum è sceso al 18%. In precedenza erano rispettivamente il 39% e il 19%. 

Alcuni analisti ipotizzano che per poter vedere un recupero servirebbe un miglioramento del sentiment generalizzato su tutti i mercati finanziari, perchè invece una prosecuzione dell’attuale sentiment negativo difficilmente potrà aiutare i prezzi delle criptovalute a risalire. 

Un analista di mercato di Bitfinex dice che: 

“Abbiamo assistito ad una ripresa delle vendite di Bitcoin e del più ampio mercato dei token digitali poiché la prospettiva di un aumento dei tassi di interesse e di un contesto economico in deterioramento continua a pesare sugli asset rischiosi. In Europa, le azioni sono nettamente inferiori, dopo che il Nasdaq ha sperimentato il suo più forte calo giornaliero da giugno 2020. Gli investitori che escono dalle posizioni potrebbero aggiungere un po’ di slancio alle svendite protratte a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni”.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.