Prezzo di Ripple (XRP) ancora in calo, colpa della SEC?
Prezzo di Ripple (XRP) ancora in calo, colpa della SEC?
Altcoin

Prezzo di Ripple (XRP) ancora in calo, colpa della SEC?

By Marco Cavicchioli - 29 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nonostante alcune notizie sulla storia SEC apparentemente positive pubblicate recentemente, il prezzo di Ripple (XRP) continua a scendere. 

La vittoria contro la SEC non ha giovato al prezzo di Ripple 

xrp ripple
Nonostante l’apparente vittoria di Ripple contro la SEC, il prezzo di XRP non sembra recuperare terreno

In questo momento risulta aver perso quasi il 2% rispetto a ieri, il 12,5% rispetto ad una settimana fa, il 25% rispetto ad un mese fa, e addirittura il 53% rispetto ad un anno fa. 

Rispetto ai massimi storici di gennaio 2018 la perdita è dell’81%. 

Ma perchè il prezzo continua a scendere nonostante le notizie apparentemente positive? 

Innanzitutto va detto che le recenti notizie rese pubbliche riguardo lo stato di avanzamento della causa della SEC contro Ripple sembrano positive, ma non è detto che lo sia poi così tanto. 

Infatti, sono notizie costituite in gran parte da informazioni rese note da Ripple, quindi di parte. Stando all’interpretazione data dalla società, la causa sarebbe in dirittura di arrivo con una vittoria di Ripple sulla SEC, ma la realtà è che non vi sono chiari ed evidenti indizi che le cose stiano andando così.

Anzi, ormai è più di un anno che Ripple sostiene che la causa stia per giungere al termine con esito positivo per loro, mentre invece la SEC non rilascia comunicati di questo genere. 

Pertanto è facile che l’idea che ci si potrebbe fare a riguardo possa essere non oggettiva, ma fortemente influenzata dalla comunicazione parziale di Ripple e dalla comunicazione minimale della SEC. 

Inoltre, bisogna aggiungere che il prezzo di XRP non è affatto influenzato solo dal possibile esito della causa in corso. Considerato che la vicenda sembra essere in una fase di stallo da diversi mesi, questa potrebbe avere in realtà un impatto minimo sul prezzo di XRP.

L’evoluzione del prezzo nel corso della causa

Basti pensare che a metà aprile, quando Ripple sostenne di aver ottenuto una grande vittoria contro la SEC, il prezzo di XRP ha reagito passando solamente da 0,71$ a 0,78$. Tre giorni dopo era già tornato a 0,73$, e la settimana dopo era già anche tornato a 0,71$. 

Ora è di 0,64$, quindi ben al di sotto anche del livello che aveva prima della pubblicazione della notizia sull’apparente grande vittoria. 

Tuttavia estendendo l’analisi anche ai mesi scorsi, partendo dal momento in cui è iniziata la causa (novembre 2020), si nota che il volume degli scambi sugli exchange è letteralmente crollato nel tempo, passando da 13,6 miliardi a poco più di 2, con una riduzione dell’80%. 

Il problema potrebbe non essere dovuto solo ad una perdita di appeal di XRP, ma anche e soprattutto all’enorme crescita di appeal di altre realtà, in primis Solana e Terra che hanno superato o avvicinato XRP per capitalizzazione di mercato durante il 2021. 

Per non parlare del boom di Dogecoin o Shiba Inu, che di sicuro hanno spostato l’interesse delle masse. 

Ad esempio attualmente il volume di ricerche giornaliere su Google di Ripple o XRP è ai minimi, con una riduzione dell’84% negli ultimi 12 mesi per quanto riguarda XRP. 

Anzi, dal grafico di Google Trends si nota chiaramente come vi sia stato un crollo a partire dalla seconda metà di maggio 2021, ovvero a causa del crollo dei mercati crypto a causa del nuovo ban cinese. 

Da quel momento XRP non è più riuscita a riprendersi. 

Quindi da un lato la causa della SEC ha avuto pesanti conseguenze sul lungo periodo, dall’altro la concorrenza ha distratto attenzioni da questo progetto, e dall’altro ancora le notizie positive che stanno circolando lo sono solo in apparenza. 

Resta da capire però come potrebbe reagire nel caso in cui invece uscissero notizie realmente ed oggettivamente positive. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.