BlockFi riduce il personale del 20% per le condizioni drammatiche economiche
BlockFi riduce il personale del 20% per le condizioni drammatiche economiche
DeFi

BlockFi riduce il personale del 20% per le condizioni drammatiche economiche

By Stefania Stimolo - 14 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il co-founder di BlockFi, Zac Prince, ha affermato con dispiacere che la società di prestiti crypto ridurrà il personale del 20% a causa delle condizioni drammatiche economiche a livello mondiale. 

BlockFi e il messaggio dispiaciuto di Zac Prince per il taglio del 20% del personale

Ieri, il co-founder di BlockFi, Zac Prince ha descritto la difficile situazione economica che sta passando la società di prestiti crypto, con la conseguente decisione di ridurre il personale del 20%. 

“Questa mattina abbiamo annunciato che, dopo aver dedicato molto tempo alla pianificazione e alla riflessione, stiamo riducendo il nostro organico di circa il 20%. Non è una decisione che prendiamo alla leggera e che ci rattrista molto”.

L’azienda che dal 2020 aveva circa 250 dipendenti, sembra essere cresciuta enormemente insieme al mercato delle crypto, arrivando a contare oggi fino a 850 dipendenti. 

Proprio a partire dal primo trimestre del 2022, però, il contesto macroeconomico è così cambiato che quello stesso mercato delle crypto è rimasto in forte calo, portando BlockFi a ridurre le spese di marketing, eliminare fornitori non critici e ridurre i compensi dei dirigenti. 

Solo oggi, la situazione è così difficile, che l’azienda si trova a dover licenziare il 20% del personale. 

BlockFi vuole garantire la sua presenza sul lungo periodo

Continuando col suo discorso straziante, Prince trasmette ottimismo quando descrive la situazione di BlockFi, quando rimarrà con i suoi 600 dipendenti. 

“Per gli oltre 600 colleghi rimasti e per i nostri clienti, partner e stakeholder che ci hanno sostenuto in tutto il mondo, siamo fermamente decisi a garantire che BlockFi sia qui per un lungo periodo. I clienti non dovranno subire alcuna interruzione materiale della nostra piattaforma, dei nostri prodotti o servizi; riceveranno lo stesso ottimo servizio che si aspettano da BlockFi.”

Non solo, per supportare quella parte di “menti brillanti” che dovranno rimanere a casa, il team People di BlockFi metterà in contatto gli ex colleghi direttamente con le aziende che stanno assumendo.

Al momento, nonostante il calo del mercato, BlockFi offre servizi per guadagnare, investire, prendere in prestito e pagare con criptovalute, supportando oltre 650.000 clienti a livello globale. Lo scorso anno, quando il mercato crypto, invece, stava nel pieno della sua esplosione, la co-fondatrice Flori Marquez aveva dichiarato che BlockFi avrebbe raggiunto un milione di clienti entro la fine del 2021. 

Bitcoin e la chiusura di domenica più bassa da dicembre 2020

Ed effettivamente la scelta di BlockFi segue il trend del mercato crypto, capitanato dalla regina Bitcoin (BTC) che proprio questa scorsa domenica sembra aver registrato una chiusura giornaliera più bassa dal 27 dicembre 2020. 

Solo domenica, infatti, la chiusura giornaliera in rosso di BTC è stata di -1.755$. E da quel giorno, sembra che il prezzo non si sia ripreso, anzi!

Nelle ultime 24 ore, Bitcoin è calato dell’11,50%, toccando al momento della scrittura il prezzo di 22.550$. Un calo del 23% se si guarda gli ultimi 7 giorni. 

Anche Ethereum (ETH) segue a ruota, con un calo dell’8% delle ultime 24 ore e del 30% nell’ultima settimana. ETH al momento della scrittura vale 1226$. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.