Bitcoin ed Ethereum come in pre-pandemia?
Bitcoin ed Ethereum come in pre-pandemia?
Criptovalute

Bitcoin ed Ethereum come in pre-pandemia?

By Marco Cavicchioli - 21 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

I prezzi di BTC (Bitcoin) e ETH (Ethereum) sono tornati ai livelli del 2020. Torneranno anche ai livelli pre-pandemia? 

Il timore che Bitcoin ed Ethereum possano tornare ai livelli pre-pandemia

Il prezzo attuale di BTC è più o meno sui livelli di metà dicembre 2020, quando faceva registrare i nuovi massimi storici a più di 20.000$. 

A dire il vero era già stato su quei livelli tre anni prima, a metà dicembre 2017, quando si verificò la seconda bolla speculativa post-halving. 

Però, dopo lo scoppio di quella bolla, non solo nel corso del 2018 e 2019 il prezzo non tornò più sui 20.000$, ma fece anche enorme fatica a superare nuovamente quota 10.000$. 

Proprio quota 10.000$ era circa il livello a cui il prezzo di BTC era tornato a febbraio 2020, ovvero prima del crollo dei mercati finanziari globali a causa dell’inizio della pandemia, a marzo 2020. 

prezzi crypto
Esiste il rischio che Bitcoin ed Ethereum tornino ai livelli pre-pandemia del 2020

Il prezzo di Bitcoin può tornare a 10.000$?

In teoria sì.

Il livello più basso toccato in quest’ultima fase è stato di 17.500$, decisamente distante dai 10.000$ pre-pandemia, ma non così tanto distante da far presumere che in caso di nuova caduta non possa scendere così in basso. 

Inoltre, già in passato sono accaduti crolli di questa entità negli anni post-bolla. 

Ad esempio, durante la prima bolla post-halving, nel 2013, il prezzo massimo raggiunto da Bitcoin fu di poco superiore ai 1.100$, ma nei due anni successivi arrivò a scendere fino a 170$. In buona sostanza l’oscillazione tra il massimo ed il minimo post-bolla fu di -85% circa. 

Accadde poi qualcosa di molto simile nel 2017, con il prezzo schizzato a 20.000$ durante la seconda bolla post-halving, e poi precipitato a circa 3.200$ a dicembre dell’anno successivo. In questo caso l’oscillazione tra il massimo ed il minimo post-bolla fu di -84% circa. 

Visto che a novembre 2021, durante la terza bolla post-halving, il prezzo massimo raggiunto da Bitcoin è stato di poco superiore ai 69.000$, una perdita dell’84% significherebbe un valore di circa 11.000$, ovvero in linea con i valori pre-pandemia. 

Quindi è assolutamente possibile ipotizzare un ritorno ai valori pre-pandemia, anche se è difficilissimo calcolare quale sia la probabilità effettiva che ciò avvenga. 

Per ETH (Ethereum) il discorso è simile

Il valore attuale è in linea con quello di inizio gennaio 2021, mentre a febbraio 2020 era inferiore ai 300$. Per scendere a questo livello dovrebbe però fare un -93% dai massimi, molto più del -76% attuale, ma più anche del -84% ipotizzato per Bitcoin.

Va tuttavia ricordato che il minimo post-bolla del 2018 fu del 94% inferiore al massimo di gennaio dello stesso anno, quindi può valere lo stesso ragionamento di Bitcoin. 

In altri termini esiste la possibilità teorica che sia Bitcoin sia Ethereum possano tornare ai livelli pre-pandemia di febbraio 2020, ma occorrerebbe un crollo simile a quello del 2018, in percentuale. Non si tratta di un’ipotesi assurda, ma è praticamente impossibile stabilire quanto sia probabile o improbabile. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.