Deutsche Telekom vuole diventare validatore di Ethereum
Deutsche Telekom vuole diventare validatore di Ethereum
Ethereum

Deutsche Telekom vuole diventare validatore di Ethereum

By Vincenzo Cacioppoli - 3 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il colosso tedesco delle telecomunicazioni, Deutsche Telekom, ha annunciato di voler entrare con sempre maggiore convinzione nel mondo crittografico per diventare un nodo validatore della nuova rete di Ethereum.

Deutsche Telekom ha intenzione di aggiungersi allo staking di Ethereum 

Con un annuncio via Twitter il gigante delle telecomunicazioni tedesco Deutsche Telekom ha ribadito il suo interesse verso lo spazio crittografico e le criptovalute in particolare, manifestando l’interesse a partecipare alla corsa per diventare un validatore della nuova rete di Ethereum, dopo l’aggiornamento Merge, lanciato a metà settembre.

La società tedesca ha comunicato che la sua divisione T-Systems Multimedia Solutions (MMS) sta lavorando da settimane con una nuova applicazione Proof-of-Stake e DAO, StakeWise, per gestire un pool che consente ai suoi clienti di partecipare alla verifica delle transazioni di Ethereum.

La società in un comunicato sul suo sito aziendale ha affermato:

“Deutsche Telekom sta espandendo le sue attività nel campo della tecnologia blockchain includendo la seconda blockchain più grande del mondo. La sussidiaria di DT, T-Systems MMS, fornisce alla rete Ethereum un’infrastruttura sotto forma di nodi di convalida. I validatori svolgono un ruolo chiave nel funzionamento e nella sicurezza delle blockchain”. 

In una dichiarazione pubblica, il capo del Blockchain Solutions Center di T-Systems MMS, Dirk Röder, ha dichiarato: 

“In qualità di operatore di nodi, il nostro ingresso nello staking liquido e la stretta collaborazione con una DAO è una novità per Deutsche Telekom”.

Questo è l’ennesimo passo del gigante delle telecomunicazioni tedesco nello spazio crittografico, dopo che ad aprile dello scorso anno, era entrata nella società con base a San Francisco, Celo, un piattaforma per pagamenti digitali sul cellulare.

Il mese scorso, era stata la volta di T-Mobile, la compagnia di telefonia mobile di Deutsche Telekom, a stringere un accordo di partnership con Nova Labs, per lanciare un nuovo servizio wireless 5G chiamato Helium Mobile che mira a consentire agli utenti di guadagnare premi in token crittografici per la condivisione dei dati.

Il tuffo di Deutsche Telekom nel mondo crypto

Ora Deutsche Telekom si lancia direttamente nel mondo delle criptovalute come protagonista principale, offrendo ai circa 250 milioni di clienti la possibilità di entrare in un pool di convalida della rete blockchain Ethereum, abbassando notevolmente la barriera di ingresso che Ethereum ha inserito per diventare nuovi validatori della rete.

Tutto ciò viene consentito grazie al fatto che T-Systems MMS supporterà  il Liquid Staking. Inoltre, la società, come detto, grazie alla  collaborazione con Stake Wise, avrà la possibilità di mettere a disposizione dei suoi utenti pool di staking liquidi, che consentono agli utenti di mantenere i propri token ETH senza dover utilizzare i nodi di convalida da soli. 

Dirk Röder ha spiegato:

“Il nostro partner di cooperazione StakeWise raccoglie singoli token Ether da molti proprietari diversi e li unisce in nodi validatori. Questi nodi validatori sono forniti e gestiti come infrastruttura da T-Systems MMS. I token Ether in staking rimangono a disposizione del proprietario in questo costrutto – liquido – e possono essere utilizzati in altre applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi)”.

Inoltre, la società controllata da Deutsche Telekom partecipa anche direttamente alla governance di StakeWise ed è entrata a far parte della cosiddetta Decentral Autonomous Organization (DAO).

Dirk Röder ha poi aggiunto:

“Dopo aver collaborato con Flow, Celo e Polkadot, stiamo compiendo il prossimo passo decisivo nel mondo blockchain e stiamo facendo un lavoro pionieristico qui con Ethereum. In qualità di operatore di nodi, il nostro ingresso nello staking liquido e la stretta collaborazione con un DAO è una novità per Deutsche Telekom”.

Kirill Kutakov, co-fondatore di StakeWise, ha invece spiegato:

“Con il passaggio alla Proof-of-Stake, ci aspettiamo una forte domanda e un aumento significativo dei flussi di capitale nella rete di Ethereum. Siamo quindi lieti che T-Systems MMS, in qualità di fornitore di infrastrutture, stia dando al nostro protocollo maggiore affidabilità e rendendo l’ecosistema Ethereum più sicuro in generale”.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.