Combattere per la diversità in crypto durante la guerra
Combattere per la diversità in crypto durante la guerra
Criptovalute

Combattere per la diversità in crypto durante la guerra

Chevron down
Ascolta qui
download

La diversità è fondamentale per garantire creatività, crescita e innovazione. Sul fronte dei generi, le donne hanno lottato per la parità di diritti per oltre un secolo, ma nonostante gli enormi progressi in alcuni settori, abbiamo assistito a crescenti divari in altri. La finanza, e in particolare il denaro delle famiglie, è tradizionalmente gestita dagli uomini, ma le donne di tutto il mondo stanno cercando di cambiare questo stereotipo e di svolgere un ruolo nella finanza.

E con l’emergere delle criptovalute nell’ultimo decennio, anche in questo caso gli utenti sono stereotipati come giovani, bianchi e maschi e c’è un chiaro squilibrio di genere contro cui le persone stanno lottando.

Diversità nelle criptovalute

Non è un segreto che l’industria delle criptovalute sia in crescita, ma per qualsiasi settore in espansione è fondamentale che questa crescita rifletta la società, e quindi che vi partecipi un numero uguale di uomini e donne. 

Tuttavia, non è così semplice che le donne vogliano e possano partecipare. Gli stereotipi di lunga data su chi sono gli utenti di criptovalute, insieme alla mancanza di informazioni disponibili sulle criptovalute che diano alle persone ciò di cui hanno bisogno per partecipare, stanno scoraggiando molte donne.

Ecco perché si sono sviluppate numerose iniziative e campagne per incoraggiare le donne a entrare in questo settore. Da eventi come quelli ospitati dal Crypto Curry Club e Women in Blockchain Talks, a podcast come l’Unchained Podcast, fino a organizzazioni come Women in Web3 e The Belle Block, tutti offrono l’opportunità di imparare a conoscere il mondo crypto, di fare rete con persone che la pensano allo stesso modo e di capire quali sono le cose straordinarie che altre donne stanno già facendo in questo spazio.

La campagna Women in Crypto

Anche le aziende globali che operano nel settore delle criptovalute stanno svolgendo un ruolo fondamentale nell’utilizzare la loro portata come piattaforma per diffondere questo messaggio.

Tre anni fa, la piattaforma di pagamenti digitali Wirex ha lanciato la campagna Women in Crypto, con l’obiettivo di sfatare il mito che le crypto siano un club per soli uomini. Il lancio della campagna ha dato il via a una nuova era per mettere in luce e celebrare i risultati delle donne, dimostrando che il settore crypto è pieno di donne fantastiche e di talento.

Nell’ambito dell’iniziativa, è stata lanciata la Rising Women in Crypto Power List per valorizzare le donne di talento appassionate di crypto, che negli ultimi due anni dal lancio ha ricevuto oltre 600 candidature da più di 50 Paesi. Questo dimostra che il riconoscimento del duro lavoro di una persona può davvero cambiare la vita – non importa se si è uno specialista esperto o un astro nascente. Dà una spinta importante alla carriera e permette di immergersi in un mondo di donne che la pensano allo stesso modo, pronte a sostenere e a condividere la loro saggezza.

Ma quest’anno è diverso per tutti, soprattutto per le donne ucraine che stanno cercando di mantenere le loro carriere in mezzo alla guerra in corso. Wirex, insieme a The Cryptonomist, sta collaborando alla campagna Women in Crypto di quest’anno per riconoscere queste donne in particolare.

Donne ucraine che lavorano nel settore crypto

Da quando è iniziata la guerra in Ucraina, le donne ucraine hanno subito forti pressioni. Con migliaia di uomini arruolati nelle forze armate, molte donne sono ora costrette a essere l’unica fonte di reddito per le loro famiglie, il che ovviamente ha un forte impatto sulla loro capacità di lavorare. Non solo, ma molte di loro sono state sfollate e per le donne del settore crypto, in quanto gruppo già marginalizzato, è ancora più difficile lottare per l’uguaglianza in queste condizioni.

E le donne di Wirex, il cui ufficio più grande ha sede a Kiev, lo capiscono più che mai. Oltre ai 10 vincitori della Power List che Wirex vuole celebrare ogni anno, nel 2022 Wirex e The Cryptonomist hanno scelto di lanciare il premio “Giovane Ucraina dell’Anno” per esprimere la loro solidarietà nei confronti delle donne che lavorano nel settore crypto e che stanno lottando in prima linea per la loro carriera.

Il premio mira a motivare, sostenere e incoraggiare le professioniste ucraine a non fermarsi mai. Verrà premiata una donna ucraina che lavora nel settore e che si aggiudicherà una sovvenzione di 1.000 sterline di WXT per aiutarla a proseguire la propria carriera in questi tempi difficili.

Un’iniziativa vicina a casa

Nonostante molte abbiano abbandonato tutto per fuggire all’estero all’inizio della guerra, alcune donne hanno deciso di rimanere in Ucraina. Anabella Lapshyna, PR & Content Manager di Wirex R&D, è rimasta in Ucraina per tutto il tempo e ha svolto un ruolo importante nel contribuire e promuovere la campagna Women in Crypto, in particolare tra le donne ucraine.

“Nonostante la guerra, l’Ucraina occupa con sicurezza una posizione di primo piano in termini di volume di utilizzo delle criptovalute nel mondo. Inoltre, è un Paese con alcuni degli sviluppatori più talentuosi; molti prodotti di criptovaluta conosciuti in tutto il mondo sono nati in Ucraina, come DMarket e Hacken. 

Per le donne del mio Paese, il premio “Giovane ucraina dell’anno” è particolarmente importante perché ci sono molte specialiste di talento nell’industria crypto, ma non tutte hanno sufficienti opportunità di autosviluppo perché, una volta iniziata la guerra, molte di loro sono state costrette a cambiare le loro priorità. Pertanto, Women in Crypto è una grande opportunità per continuare la propria crescita professionale e ricevere supporto e riconoscimento per i risultati ottenuti sulla scena globale”, 

dice Annabella.

Questa nuova realtà potrebbe essere impegnativa e piena di difficoltà per le professioniste ucraine di spicco, ma la Rising Women in Crypto Power List di quest’anno mira a rendere lo spazio crypto accessibile a queste donne, indipendentemente dalle loro circostanze.

Che siate veterani esperti o neofiti del settore, nominate voi stessi o qualcuno che conoscete oggi stesso per la Rising Women in Crypto Power List. Le candidature sono aperte fino al 18 ottobre e i giudici decideranno le finaliste che saranno annunciate l’8 novembre.

Per saperne di più sulla campagna Women in Crypto di Wirex e The Cryptonomist e su cosa significhi lavorare nel mondo crypto in mezzo alla guerra, visitate il blog di Wirex.

Informazioni su Wirex 

Wirex è una piattaforma di pagamento digitale e un’istituzione regolamentata a livello mondiale che ha forgiato nuove regole nello spazio dei pagamenti digitali. Nel 2015, l’azienda ha sviluppato la prima carta di pagamento al mondo abilitata alle criptovalute, che offre agli utenti la possibilità di spendere senza problemi criptovalute e valute tradizionali nella vita reale. 

Wirex è stata creata nel 2014 dai CEO e co-fondatori Pavel Matveev e Dmitry Lazarichev, che hanno individuato la necessità di aprire il mondo esoterico delle criptovalute e di rendere il denaro digitale accessibile a tutti. Con l’obiettivo principale di rendere il più semplice possibile l’utilizzo degli asset digitali nella vita di tutti i giorni, Wirex fornisce un servizio affidabile ed economico per le transazioni in criptovalute e valute tradizionali, incorporando l’infrastruttura di pagamento di nuova generazione integrata con le blockchain legate alle criptovalute. 

Con oltre 5 milioni di clienti in 130 Paesi, l’azienda offre conti sicuri che consentono ai clienti di custodire, acquistare e scambiare istantaneamente più valute ai migliori tassi in tempo reale su un’unica app mobile centralizzata. Sono disponibili opzioni di trasferimento rapido e semplice delle criptovalute, nonché la libertà di spendere oltre 150 valute tradizionali e criptovalute in più di 80 milioni di luoghi in tutto il mondo utilizzando la carta Wirex. 

Wirex continua a sviluppare il prodotto in linea con gli sviluppi del mercato, rispettando le normative regionali e ottenendo le opportune licenze laddove esistenti. Pioniere del settore, Wirex ha lanciato il proprio utility token nativo, WXT, e ha introdotto il primo programma di ricompensa in crypto al mondo, Cryptoback™, che permette ai titolari di carta di guadagnare fino all’8% in WXT per ogni transazione effettuata. 

Per riflettere la crescita del metaverso, nel corso del 2021 l’azienda ha ampliato il proprio prodotto per consentire l’accesso alla DeFi da parte del pubblico. A partire dal lancio della popolare funzione X-Accounts, che offre livelli di interesse senza precedenti, Wirex ha continuato ad arricchire il proprio arsenale DeFi con il rilascio del Wirex Wallet, non vincolato, e con una partnership con Nereus, un mercato di liquidità decentralizzato.  

Wirex ha sede a Londra e uffici a Singapore, Kiev, Dallas, Dublino e Atlanta. Con oltre 5 miliardi di dollari di transazioni già processate e una rapida espansione in nuovi territori, tra cui gli Stati Uniti, Wirex si trova in una posizione unica per sostenere e promuovere l’adozione di massa di una società senza contanti attraverso soluzioni creative.   

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.