Poseidon DAO presenta Emanuele Dascanio, Matteo Mauro e Leo Caillard
Poseidon DAO presenta Emanuele Dascanio, Matteo Mauro e Leo Caillard
Interviste

Poseidon DAO presenta Emanuele Dascanio, Matteo Mauro e Leo Caillard

By Cryptonomist Editorial Staff - 10 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Poseidon DAO, lunedì 10 ottobre alle 9 PM CET, ospiterà il terzo Twitter Space dopo il successo di quelli delle settimane scorse i cui protagonisti sono stati prima Niro Perrone e Yu Cai poi Giovanni Motta ed Emanuele Ferrari

Lunedì 10, invece, saranno tre gli artisti presenti: Emanuele Dascanio, Matteo Mauro e Leo Caillard sempre insieme ad Ivan Quaroni, senior curator e critico d’arte con anni di esperienza sia nel mondo dell’arte tradizionale che degli NFT.

Gli artisti presenti al terzo Twitter Space di Poseidon DAO

Emanule Dascanio

Emanuele Dascanio ha un background artistico di alto livello e, da prima di dedicarsi agli NFT, dipinge opere iper-realiste. Dedito da anni allo studio delle tecniche artistiche e alla ricerca del miglioramento delle proprie capacità espressive, nel 2018 Emanuele Dascanio diventa IBEX MASTER, ovvero un riconoscimento per essere considerato uno degli artisti di disegno più affermati al mondo. Le sue opere fanno parte della prestigiosa IBEX COLLECTION, ma anche di altre importanti collezioni di NFT come quella di Poseidon stessa.

Matteo Mauro

Le opere di Matteo Mauro sono da sempre state ispirate dal Barocco e dal Rococò. Prima di entrare nella crypto arte agli inizi del 2021, anche Mauro è sempre stato un prolifico artista, creando sia quadri che sculture. Le sue opere si trovano in importanti musei come il MEAM di Barcellona, il Songyang Museum Contemporary Art di Spring in Cina o il Museo Crocetti di Roma.

Leo Caillard

Artista francese, Leo Caillard, classe 1985, è un famoso artista francese che da circa un anno si è anche lanciato nel mondo NFT, e in particolare droppando su Nifty Gateway ma anche su SuperRare. Nel 2006 si è diplomato presso la famosa scuola di animazione 3D: “Les Gobelins” a Parigi, per cui è sempre stato attratto dal digitale e dalle nuove tecnologie. Credendo profondamente nella potenza dell’arte digitale e nelle possibilità che essa può offrire, Leo è quindi entrato nel mondo degli NFT, riscuotendo subito grande successo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.