Crypto.com disabilita i depositi e prelievi di USDT e USDC su Solana
Crypto.com disabilita i depositi e prelievi di USDT e USDC su Solana
Criptovalute

Crypto.com disabilita i depositi e prelievi di USDT e USDC su Solana

By Stefania Stimolo - 10 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Crypto.com ha informato i suoi utenti di aver disabilitato al momento i depositi e prelievi di Tether (USDT) e USD Coin (USDC) sulla Blockchain di Solana. L’exchange corre ai ripari dopo il crollo del prezzo di SOL?

Crypto.com e la sospensione dei depositi e prelievi di USDT e USDC su Solana

La piattaforma, nota per le sue importanti sponsorizzazioni e campagne pubblicitarie, Crypto.com, ha informato i suoi utenti di aver sospeso i depositi e prelievi di USDC e USDT sulla blockchain Solana.

Lo ha fatto attraverso una comunicazione via mail, giustificando questa azione in modo generico, scrivendo come motivazione: “i recenti eventi del settore”. 

Eppure Solana (SOL) ha visto un dump di prezzo non indifferente proprio tra martedì e oggi, passando da 30$ agli attuali 15$, e cioè un calo del -50%. 

L’avviso ha sottolineato che il cambiamento ha effetto immediato e non interferisce con l’utilizzo delle altre reti supportate. Mentre ha anche dichiarato che le commissioni di prelievo per i depositi su Solana sono esentate per due settimane a partire dal 9 novembre.

Crypto.com: la sospensione di Solana connessa all’acquisizione di FTX

Oltre il crollo del prezzo di SOL, che peraltro è avvenuto in modo più massiccio rispetto al dump di prezzo subito anche da Bitcoin (BTC) e da tutte le altre crypto, la decisione di sospendere Solana potrebbe essere connessa con l’acquisizione di FTX. 

A confermarlo, è direttamente il CEO di Crypto.com, Kris Marszalek in un tweet:

“USDT/USDC su altre catene funzionano normalmente, naturalmente. FTX era un importante bridge/via per le stablecoin basate su SOL, non vogliamo che i nostri utenti corrano ulteriori rischi da quest’area, quindi lo abbiamo disabilitato.”

E infatti, Marszalek sottolinea l’importanza di FTX per le stablecoin basate su Solana giusto dopo la notizia che vede Binance in trattativa per acquisire proprio FTX, in crisi per mancanza di liquidità. 

A questo punto, la decisione di Crypto.com è solo di precauzione contro quella che era una sovraesposizione di FTX alla rete DeFi di Solana, in attesa almeno che la situazione si ristabilizzi. 

La trattativa di Binance per acquisire FTX

In questi giorni, FTX ha dovuto sospendere momentaneamente i prelievi dalla sua piattaforma a causa di mancanza di liquidità, dopo che nel giro di 72 ore erano stati prelevati ben 6 miliardi di dollari.

Decisione che ha fatto crollare il token nativo dell’exchange in crisi, FTX Token (FTT), che è passato dai 19$ di martedì, agli attuali 2$.  

Nello stesso tempo, però, l’exchange ha chiesto aiuto a Binance, l’exchange di criptovalute più grande e popolare del web, che però, nonostante il suo intervento, non ha fermato il crollo di FTT. 

Anzi, il tweet di Changpeng Zhao (o CZ), CEO di Binance, avrebbe dichiarato pubblicamente l’intenzione di acquisire FTX, attendendo i risultati della Due Diligence (DD) che confermerebbe o meno se l’accordo potrà andare in porto oppure no. 

Questa pubblicazione potrebbe aver contribuito a far crollare il prezzo di FTT, invece che sostenerlo. 

Crypto.com e le sue prestigiose partnership, mentre CRO non sale di prezzo

Nell’ultimo anno, Crypto.com ha collezionato una serie di prestigiose partnership che però non hanno contribuito a fare crescere il prezzo di Cronos (CRO). 

Non solo, nonostante sia ufficialmente il primo sponsor crypto dei mondiali di calcio FIFA 2022, lo scorso settembre, invece, Crypto.com si è ritirata all’ultimo momento dall’accordo quinquennale con la UEFA Champions League, di cui doveva essere sponsor per un valore annuale di oltre 100 milioni di dollari.  

La ragione di tale scelta è stata probabilmente dovuta al lungo inverno crypto che ha visto il prezzo delle criptovalute per tutto questo 2022 in trend ribassista. 

Un qualcosa che sta succedendo nuovamente con Solana: Crypto.com corre ai ripari mentre la blockchain vede il suo crollo più massiccio e mentre FTX è in crisi di liquidità. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.