CZ di Binance: “Google utilizza CoinMarketCap per i suoi dati crypto”
CZ di Binance: “Google utilizza CoinMarketCap per i suoi dati crypto”
News dal Mondo

CZ di Binance: “Google utilizza CoinMarketCap per i suoi dati crypto”

By Stefania Stimolo - 9 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Changpeng CZ Zhao, CEO di Binance, ha dichiarato che Google utilizza CoinMarketCap (o CMC) per i suoi dati sulle criptovalute.

Google e l’utilizzo di CoinMarketCap per i dati crypto

Sul social dei crypto-lovers, Twitter, Changpeng CZ Zhao, il celebre CEO del più popolare exchange di criptovalute Binance, avrebbe detto quanto segue:

“Google utilizza @CoinMarketCap per i suoi dati sulle criptovalute.”

Il colosso dei motori di ricerca, dunque, pare stia utilizzando i feed di dati di CoinMarketCap, la piattaforma di tracker delle crypto acquistata da Binance nel 2020 per 400 milioni di dollari. 

Non è una novità che Google sia interessato alle crypto, e, data la funzionalità principale del tracker, si pensa che tale integrazione di feed di dati sulle criptovalute sia diretta in Google Finance.

Di contro, l’integrazione di CMC in Google, un tracker di monete che trasmette i dati di oltre 22.000 token e più di 530 scambi di criptovalute, rappresenta un’approvazione delle criptovalute, in particolare di Binance.

Google Cloud e la collaborazione con BNB Chain di Binance

A quanto pare, questa di Google e CMC, non è la prima collaborazione del colosso tecnologico con qualcosa che centri con Binance. 

Ma anzi, lo scorso settembre 2022, Google Cloud aveva iniziato la sua partnership con BNB Chain per fornire progetti Web3 e blockchain in fase iniziale con infrastruttura di base, crediti di cloud computing, tutoraggio e supporto tecnico avanzato. 

In pratica, le startup che costruiscono i loro prodotti e servizi su blockchain di Binance, hanno potuto anche basarsi sull’infrastruttura scalabile e open-source di Google Cloud.

Non solo, tali startup hanno poi ricevuto accesso facilitato anche al programma di Google for Startups Cloud che fornisce crediti Google Cloud ogni anno per un massimo di due anni, aiutando le startup idonee nella fase iniziale per creare e far crescere la loro attività. 

In generale, la collaborazione avrebbe portato un supporto per lo sviluppo dell’ecosistema del Web3. 

Il tracker per le riserve di liquidità di CMC

Di recente, CoinMarketCap ha aggiunto una nuova dashboard per mostrare le riserve di liquidità dei crypto-exchange.  

Si tratta di uno strumento che consente agli utenti di monitorare la liquidità delle piattaforme di scambio di criptovalute, attraverso la visualizzazione degli asset totali, degli indirizzi di portafogli pubblici e del saldo e valore dei wallet visualizzati. 

In un periodo di forte tensione dopo il collasso di FTX che ha generato una certa sfiducia sul mondo delle crypto, CoinMarketCap ha voluto agire per riportare trasparenza sul settore, inserendo le Proof-of-Reserves dei crypto-exchange.

Prima piattaforma di scambio felice di partecipare alla soluzione di CMC è stata proprio Binance che detiene oltre $65 miliardi elencati nei suoi indirizzi di portafoglio combinati. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.