HomeCriptovaluteCome stanno andando le crypto Gala, Fantom e SNM?

Come stanno andando le crypto Gala, Fantom e SNM?

Tra le decine di migliaia di crypto esistenti al mondo ve ne sono alcune che hanno un andamento di mercato leggermente diverso dal trend generale. A tal proposito, si possono prendere come esempio Gala, Fantom e SNM.

Analisi delle crypto Gala, Fantom e SNM

Sebbene sia in particolare sempre Bitcoin a condizionare più di tutti il mercato crypto e a dettare il trend, il modo in cui questo si riflette sull’andamento dei prezzi delle altre criptovalute può variare. 

GALA

Uno di questi casi è GALA, il token su Ethereum di Gala.games.

Ha esordito sui mercati solamente a settembre 2020, quindi la sua elevata volatilità si giustifica con la sua giovinezza. 

Fino a gennaio 2021 il suo prezzo non aveva mai superato gli 1,5 millesimi di dollaro, ma con l’avvio dell’ultima grande bull run ha iniziato ad impennarsi. 

In particolare nel corso della bull run ha fatto registrare tre veri e propri boom colossali, per poi precipitare nel corso del bear market. 

Il primo boom, iniziato a gennaio 2021, è terminato due mesi dopo oltre i 32 millesimi di dollaro. Quindi in meno di dieci settimane ha fatto registrare un +2.000%. 

A settembre dello stesso anno c’è stato il secondo boom, che ha portato il prezzo a quasi 120 millesimi di dollaro, ovvero con un ulteriore aumento del 275%. 

Infine dopo la metà di novembre, quando sui mercati crypto era già terminata la bull run, ha fatto un altro boom anomalo, che ha portato il prezzo a registrare i nuovi massimi di sempre a fine novembre a quota 824 millesimi di dollaro, con un’ulteriore crescita del 586%. 

Complessivamente dai valori pre bolla ai massimi la crescita è stata di quasi il 55.000% in meno di un anno. 

Tuttavia anche lo scoppio della bolla è stato clamoroso, tanto che il prezzo attuale è a -94% dai massimi. 

Se però si confronta il prezzo attuale di circa 48 millesimi di dollaro con quello pre-bolla, il guadagno rimane del 3.100%, tanto che risulta essere superiore anche a quello di marzo 2021 dopo il primo boom del 2.000%. 

Oltretutto il prezzo attuale risulta anche essere superiore del 200% ai minimi del 2022, toccati a fine dicembre, anche se va detto che quei minimi furono circa la metà del prezzo raggiunto a marzo 2021 dopo il primo boom. 

Si tratta pertanto di un token dal valore molto volatile, ma che sul lungo periodo per ora sta performando molto bene. 

Fantom (FTM)

L’andamento del prezzo di FTM, ovvero la criptovaluta di Fantom, è stato un po’ meno anomalo rispetto a quello di GALA. 

D’altronde è stato lanciato sui mercati crypto ad ottobre 2018, ovvero durante il bear market del precedente ciclo, quindi non è considerabile affatto come una criptovaluta nuova. 

A fine 2020 il suo prezzo era inferiore agli 0,02$, ma a maggio del 2021 era già salito sopra gli 0,90$, con un guadagno del 4.400% in cinque mesi. 

Anche il prezzo di FTM nel 2021 ha avuto tre picchi, ma gli ultimi due sono stati quasi identici, entrambi vicini ai 3,46$ del record storico di ottobre. 

Quindi il secondo boom ha fatto crescere il prezzo di un ulteriore +284%. 

Complessivamente da dicembre 2020 ad ottobre 2021 il prezzo è cresciuto del 17.000% in dieci mesi. 

Da notare che il 2022 è stato meno violento per Fantom rispetto a quello di GALA, tanto che il prezzo attuale di FTM è dell’87% inferiore ai massimi storici. Quindi è cresciuto di meno, ma poi è anche sceso di meno. 

Inoltre, sebbene il minimo del 2022 FTM lo abbia fatto a novembre, quando riscese sotto gli 0,20$, già a giugno era sceso poco sopra quella soglia. 

Il prezzo attuale è del 170% superiore a quello di novembre 2022, e del 2.200% superiore a quello pre-bolla. Anzi, è addirittura in linea con quello di aprile 2021, ovvero il mese precedente al primo picco, e superiore di più del doppio rispetto al livello di luglio 2021. 

In altre parole sul lungo termine il prezzo di Fantom sta performando molto bene, nonostante il crollo seguito allo scoppio della bolla del 2021. 

SONM (SNM)

SNM è il token su Ethereum del progetto SONM

Il trend del suo prezzo è completamente diverso da quello delle altre criptovalute. 

Basti dire che la bolla si è gonfiata a novembre 2022, e non nel 2021, ovvero proprio mentre i mercati crypto crollavano a causa del fallimento di FTX. 

Si tratta però di un token con volumi di scambio bassi, estrema volatilità, ed un trend per nulla costante caratterizzato da molti brevi picchi. 

Esiste sul mercato addirittura fin da fine 2017, ovvero quando era in atto la bolla speculativa del precedente ciclo. Ma nonostante sia una criptovaluta definibile come “vecchia” il suo prezzo ha ancora un andamento molto volatile. 

A fine 2020 il prezzo era inferiore a 0,01$. Ad aprile 2021 era già aumentato di dieci volte, ma a maggio ci fu il primo clamoroso brevissimo picco che lo portò sopra gli 1,12$ per un solo giorno. Al picco aveva guadagnato l’11.000% rispetto a cinque mesi prima. 

A luglio 2021 aveva già perso il 90% del proprio valore rispetto al picco,  ma a novembre se ne formò un altro, sempre brevissimo, che però non raggiungette nemmeno quota 1$. 

Nella prima parte del 2022 scese addirittura fino a 0,04$, ovvero con una perdita del 96% rispetto al precedente massimo, ma a partire da agosto iniziò una vera e propria nuova bull run, caratterizzata da una bolla speculativa ancora maggiore. 

Infatti dopo essere tornato a 0,70$ a settembre, è riprecipitato a 0,14$ ad inizio novembre, a partire dal 20 in sole 24 ore arrivò a 10,91$, per poi precipitare sotto gli 0,98$ il giorno successivo. 

Questa clamorosa e rapidissima salita del 7.700% in un solo giorno, seguita da un crollo del 91% nelle seguenti 24 ore, è una tale anomalia, anche per i mercati crypto, da far pensare che possa essere stata scatenata da qualche strano evento in grado di generare un vero e proprio velocissimo schema di pump&dump grazie a volumi di scambio mediamente bassi. 

Tuttavia dopo essere sceso anche sotto gli 0,50$ a dicembre, a gennaio il prezzo è di nuovo raddoppiato fino a superare la soglia di 1$. 

Si tratta pertanto di un token il cui andamento del prezzo è di difficile interpretazione, a causa dell’elevata volatilità dovuta probabilmente a volumi di scambio molto bassi. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS