HomeCriptovaluteStable CoinStablecoin: market cap di Tether (USDT) a un passo dal suo massimo...

Stablecoin: market cap di Tether (USDT) a un passo dal suo massimo storico

Mentre la capitalizzazione di mercato totale delle stablecoin diminuisce, Tether (USDT) è a un passo dal suo massimo storico di 83 miliardi di dollari.

Non solo, solo in questo aprile non ancora concluso, il volume di scambi di USDT ha rappresentato il 79% dei volumi totali delle stablecoin scambiate sui crypto-exchange centralizzati. 

La stablecoin Tether (USDT) si avvicina sempre più al suo ATH di market cap

Per le stablecoin, stabilire la crescita o meno, lo si fa principalmente considerando la capitalizzazione di mercato (o market cap), dato che il prezzo è ancorato al sottostante come valute fiat o altri asset. 

Il report di Stablecoins & CBDCs di CCData ha analizzato l’andamento di questo mercato, rivelando che ad aprile la capitalizzazione di mercato totale delle stablecoin è scesa dell’1,08%, che fino al 24 aprile è di 131 miliardi di dollari. 

Questa capitalizzazione di mercato complessiva è la più bassa dal settembre 2021, affermando così che aprile è il tredicesimo mese consecutivo di declino.

Eppure, in questo scenario abbastanza “deludente”, sembra che una stablecoin in particolare non stia seguendo il trend generale. Tether (USDT), infatti, è a un passo da toccare nuovamente il suo massimo storico di oltre 83 miliardi di dollari di market cap. 

Al momento della scrittura, infatti, la capitalizzazione di mercato totale di USDT è di 81,11 miliardi di dollari. 

Non solo, guardando solo questo mese ancora in corso, il volume di scambi di USDT ha rappresentato il 79,0% di tutto il volume delle stablecoin. 

In questo senso, con 2.931 coppie di trading, USDT rappresenta anche la più grande controparte utilizzata e scambiata nei crypto-exchange centralizzati. 

Stablecoin: sale la dominance di Tether (USDT) per il quinto mese consecutivo

Anche in termini di dominance, il report rivela che Tether è in aumento per il quinto mese consecutivo, arrivando al 62,1%. Questa dominance risulta essere la più alta di USDT dall’aprile 2021, due anni fa. 

Ma USDT non è l’unica stablecoin a registrare crescite. E infatti, TrueUSD (TUSD) è stata benedetta dal nuovo servizio di trading spot, a zero commissioni, per le coppie BTC ed ETH di TUSD su Binance. 

Grazie a questa mossa, TUSD ha visto un pump del suo volume di trading sul più popolare crypto-exchange, salendo al massimo storico del 15,9%, con un trading di 987 milioni di dollari il 22 aprile. 

Al momento della scrittura, TUSD è la terza stablecoin per volume di scambi, con una quota di mercato del 6,5% (sui crypto-exchange centralizzati), superando USDC per la prima volta da giugno 2020.

Il nuovo disegno di legge degli USA sulle stablecoin

Di recente, al Congresso degli USA è stato presentato un nuovo disegno di legge sulle stablecoin, accolta positivamente da Tether (USDT).

La principale stablecoin al mondo, infatti, ha affermato che una tale regolamentazione potrebbe fornire chiarezza, oltre che andare a vantaggio dell’economia dei token digitali. 

In pratica, l’idea proposta mira a creare un quadro normativo valido per le stablecoin negli USA, affidando alla banca centrale (Fed) il controllo degli emittenti delle stablecoin non bancarie. In questo modo, Tether o Circle che emette USDC, sarebbero soggetti alla supervisione della Federal Reserve. 

Tra le sanzioni previste per chi non seguirebbe queste nuove regole, c’è anche il carcere. Ad esempio, se un emittente di stablecoin non si registra presso le autorità potrebbe rischiare fino a cinque anni di carcere, oltre che una multa da 1 milione di dollari. 

Bull Market, common creative license

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS