Bitcoin in rialzo, recupera il 30%
Bitcoin in rialzo, recupera il 30%
Trading

Bitcoin in rialzo, recupera il 30%

By Federico Izzi - 20 Mar 2020

Chevron down

Bitcoin (BTC), per il secondo giorno consecutivo, mette a segno un rialzo a doppia cifra, così come non avveniva da dicembre 2017. Un segnale positivo che dovrà essere confermato nei prossimi giorni e nel weekend. 

Il forte balzo vede i prezzi di Bitcoin recuperare oltre il 30% in due giorni, tornando su importanti livelli di supporto ora diventata resistenza, che coincidono con i minimi registrati tra novembre e gennaio scorso. Un rialzo che riporta con prepotenza la capitalizzazione di Bitcoin a 120 miliardi di dollari, trascinando la capitalizzazione totale a un passo da 190 miliardi di dollari. 

coin360 20200320
Fonte: COIN360.com

In generale, oggi si registra una giornata nettamente rialzista con la totalità delle prime 100 in territorio positivo. C’è solo un segno rosso, quello di Steem (STEEM) che al contrario di ieri registra un -11%, ma senza andare ad intaccare il forte balzo rialzista che ieri la vedeva come la migliore di giornata, con rialzi che in alcuni momenti hanno superato anche il 50%.

I rialzi che stanno mettendo a segno oltre la metà delle prime 100 crypto sono a doppia cifra con balzi anche del 20% che riportano in positivo il saldo settimanale. Scorrendo le prime 50 della classifica delle maggiori capitalizzate, tutte recuperano il territorio positivo. 

È un balzo che torna a far vedere un saldo positivo anche dall’inizio dell’anno per alcune delle maggiori altcoin. Bitcoin da inizio anno ha ancora una performance negativa del -7%, XRP registra un -10%, mentre Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Tezos (XTZ) e Chainlink (LINK) segnano guadagni a doppia cifra. 

 

Chainlink e Tezos tornano al rialzo con le quotazioni provando a recuperare dopo i forti ribassi che le hanno travolte e dopo che si erano caratterizzate con le loro performance per i primi due mesi del 2020 fino alla prima decade di marzo. 

Dai minimi della scorsa settimana vedono performance che sfiorano l’80% in queste ultime ore. Per entrambe è necessario recuperare ancora qualche punto percentuale per rivedere i livelli di resistenza importanti.

Ciò che continua ad emergere sono i volumi che segnano il doppio con un rialzo di oltre il 60% di quanto scambiato nelle ultime 24 ore. È Bitcoin che attira l’attenzione con scambi che nelle ultime 24 ore superano i 3,5 miliardi, livelli che raramente si sono registrati. Ieri si sono registrati 25 miliardi di scambi solo con Bitcoin, l’intensità più alta da inizio anno, volumi che non si registravano da ottobre 2019. 

La dominance del Bitcoin conferma i livelli dei giorni scorsi al 65%. Ethereum sale e conquista qualche decimale portandosi all’8,6%. XRP invece torna nuovamente sotto il 4%, livello più basso da inizio marzo che coincide con i minimi di dicembre 2017. Negli ultimi 30 giorni il 30% delle altcoin ha sovraperformato la performance del Bitcoin. 

BTC 20200320
Grafico Bitcoin by Tradingview

Il rialzo di Bitcoin (BTC)

Bitcoin, con il rialzo delle ultime ore, torna con le quotazioni ad un passo dai 7.000 dollari. Area 6.800-7.000 dollari è il livello di supporto che tra novembre e gennaio è stato la base del riscatto rialzista che ha caratterizzato BTC fino alla metà di febbraio. 

Ora questo è un livello che deve essere confermato nei prossimi giorni. In casi di conferme il prossimo livello di resistenza è area 8.300-8.500 dollari. 

Sarebbe negativo un ribasso sotto i 5.500 dollari, livelli violati con decisione nella giornata di ieri e che erano l’ex resistenza di breve periodo. 

ETH 20200320
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum rimane al passo del movimento rialzista di Bitcoin con una intensità che si spinge oltre il 30% e le permette di recuperare oltre il 70% dai minimi di venerdì scorso. 

Per Ethereum dopo il ritorno sopra gli ex livelli die minimi di dicembre a 125 dollari è ora importante confermare il rialzo nei prossimi giorni e nel fine settimana. Il recupero dei 155-175 dollari indicherebbe un primo segnale rialzista in ottica di medio periodo. 

Ma dopo il forte ribasso accusato dai massimi di metà febbraio e concluso con i minimi del 13 marzo, è necessario in questa fase ribassista contestualizzare questo movimento al rialzo come un pull back tecnico. ETH dovrà confermare nei prossimi giorni i 125 dollari e non tornare sotto la soglia dei 115 dollari. 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.