USA: si progetta il dollaro digitale grazie a Ethereum
USA: si progetta il dollaro digitale grazie a Ethereum
Ethereum

USA: si progetta il dollaro digitale grazie a Ethereum

By Lorenzo Dalvit - 26 Mar 2020

Chevron down

I trilioni di dollari promessi agli americani, in ginocchio dopo il passaggio del Covid19 e il panico che ha scaturito, fanno emergere il dietro le quinte del progetto eThaler, un dollaro digitale basato sulla versione aziendale di Ethereum, Hyperledger Besu.

Mentre il disegno di legge dei democratici americani è stato votato senza le specifiche sul dollaro digitale che negli ultimi giorni hanno riempito le pagine dei giornali, è passato certamente il concetto di come questo un nuovo sistema monetario potrebbe impattare sulla vita degli americani. 

Hyperledger permette uno sforzo collaborativo nel mondo open source creato per far avanzare le tecnologie blockchain – o meglio, parliamo di DLT – intersettoriali. È una collaborazione globale, ospitata dalla fondazione Linux, che comprende registri in ambito finanziario, bancario, Internet of Things, supply chain, produzione e tecnologia.

L’Enterprise Ethereum Alliance ha stabilito la Token Taxonomy Framework, standard per le imprese che utilizzano Ethereum, grazie alla quale si è reso possibile il progetto Hyperledger Besu. Si tratta di un lavoro presentato da ConsenSys PegaSys e Hyperledger approvato lo scorso agosto. eThaler Labs muoverebbe in questo ambiente.

eThaler è progettato per essere fungibile, indipendentemente da quale banca centrale potrebbe finire per coniare la propria valuta utilizzando la tecnologia, ogni token avrà lo stesso valore dell’attività sottostante. 

Come la valuta fiat tradizionale, qualsiasi immissione iniziale di token basati su eThaler dovrebbe essere aumentata attraverso nuovo conio dalla banca centrale o distrutta attraverso un processo di burning

Niente di nuovo rispetto a Tether, il progetto che ha permesso la nascita di USDT, la stablecoin più utilizzata nel mondo della blockchain. La differenza è che il sottostante non sarebbe in mano ad una società, come succede nel caso di Bitfinex, ma alla FED.

Come bitcoin o ethereum, eThaler sarà in grado di essere suddiviso in decimali, componente cruciale per i cosiddetti micropagamenti, piccole transazioni online attualmente impossibili con valute legali. 

Infine, e forse più controverso, l’asset deve essere “sospendibile” nel caso in cui venga scoperto un bug nel software o venga implementato un aggiornamento.

La creazione di un dollaro digitale e l’istituzione di portafogli digitali in dollari sono frasi e parole che pesano quando vengono scritte su proposte di legge ufficiali, anche se poi vengono momentaneamente stralciate. Il percorso che ha permesso a questi concetti di giungere fino alla camera denota un lavoro che viene da lontano.

Gli Stati Uniti sono seriamente intenzionati a stabilire nuove infrastrutture per un valuta digitale della banca centrale.

 “Il concetto di CBDC sembra aver ottenuto un imprimatur dal comitato delle finanze della casa”.

Questo è stato il commento di Vipin Bharathan, Presidente del gruppo di lavoro di Hyperledger durante una riunione che sembra essere più scottante del solito.

Una menzione così importante sui dollari digitali in un disegno di legge della Camera, in relazione alla Federal Reserve, significa che la più grande economia del mondo è entrata ufficialmente in quella che è una corsa sempre più accesa tra una serie di progetti avanzati presso le banche centrali di tutto il mondo. 

Bharathan, anche grazie alla sua esperienza come ex sviluppatore di JP Morgan Chase, prosegue affermando:

“Questo è un passo significativo e sono certo che tali situazioni di crisi producono sempre nuove idee, le quali sopravviveranno a lungo dopo che il fuoco del coronavirus sarà superato”.

Abbiamo rotto il tabù, fino a pochi anni fa sarebbe sembrato impossibile. Invece eccoci qui, la nascita di Bitcoin, e le sue derivazioni più di successo come Ethereum, stanno producendo risultati inaspettati.

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.