Bitcoin in pre-halving consolida il prezzo di 9000$
Bitcoin in pre-halving consolida il prezzo di 9000$
Trading

Bitcoin in pre-halving consolida il prezzo di 9000$

By Federico Izzi - 6 Mag 2020

Chevron down

Bitcoin prova a consolidare la tenuta dell’area tecnica del prezzo di 9.000 dollari che nelle ultime 48 ore vede i movimenti della regina delle crypto canalizzarsi in quest’area dove prova ad arrivare al traguardo del terzo halving sempre più vicino, previsto verso la seconda parte di lunedì 11 maggio. 

coin360 20200506
Fonte: COIN360.com

Scorrendo la lista delle principali crypto per market cap emergono solamente 3 segni al rialzo, che si spingono oltre l’1%: il token Leo (LEO) che guadagna circa l’1%, Crypto.com Coin (CRO) in salita di circa il 2%, e in 25° posizione Iota (IOTA), +1,4%. 

Tra i ribassi più evidenti emerge in primis quello di Tron (TRX) che scende oltre il 3%, Monero (XMR) e Binance Coin (BNB) frenano con un -2%.

CHZ 20200506

Tra i migliori rialzi di giornata torna a farsi notare Chiliz (CHZ) con una salita di giornata di circa il 30% che sommato ai giorni precedenti vede un rialzo del 50% in circa 48 ore. 

Chiliz è un token mirato a dare servizi esclusivi a club sportivi e a star dello sport e sfrutta il periodo attuale che vede un blocco anche delle attività sportive. Vista la sua collaborazione con Juventus, Roma, Paris Saint-Germain e Barcellona, con la ripresa dei campionati potrebbe filtrare le presenze, dedicando ai detentori del token l’esclusività di accedere in modo protetto e controllato alla riapertura dei prossimi eventi sportivi. 

Chiliz è stata tra le crypto che è rimasta più zavorrata, non seguendo il trend rialzista che la maggior parte dell’intero settore ha messo a segno, ma il rialzo degli ultimi due giorni fa recuperare il movimento che sembrava perso. 

Con questo forte balzo in alto, il prezzo di CHZ si riporta a ridosso degli 0,011 dollari, riconquistando i livelli persi lo scorso metà marzo. 

ZIL 20200506

Tra i rialzi di giornata c’è ancora da evidenziare il balzo in alto del prezzo di Zilliqa (ZIL) che su base giornaliera mette a segno un +12%. Zilliqa dai minimi del 21 aprile, perciò in 15 giorni, vola di oltre il 100%, riconquistando la soglia di 0,0085 dollari, abbandonati alla metà di febbraio, mettendosi così decisamente alle spalle tutto il ribasso iniziato in quei giorni e durato un mese, che aveva visto Zilliqa perdere esattamente il 77% del proprio valore. 

Questo movimento è ora quasi totalmente recuperato, segno di forza per Zilliqa che con 80 milioni di market cap occupa la 68° posizione nella classifica delle maggiori capitalizzate.

Il market cap nonostante la poca volatilità di oggi rimane oltre i 250 miliardi di dollari, con la dominance di Bitcoin che si rafforza e si porta al 66%, conquistando qualche decimale da ieri. La dominance di Ethereum rimane sotto il 10%, mentre Ripple con scostamenti impercettibili su base giornaliera continua ad oscillare sui minimi di dominance degli ultimi tre anni.

BTC 20200506
Grafico Bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

Bitcoin continua ad ondeggiare attorno ai 9.000 dollari. Dopo l’allungo registrato il 30 aprile e il secondo attacco ai 9.100 dollari del 3 di maggio, la soglia dei 9.000 continua a dare indicazioni di essere un livello tecnico molto importante rispetto alla soglia psicologica dei 10.000 dollari.

È necessario per Bitcoin arrivare al terzo halving fissando il prezzo nella parte alta dell’attuale rialzo in corso dalla metà di marzo e che al momento vede BTC raddoppiare le quotazioni dopo il crollo di metà marzo.

La sua oscillazione abbassa decisamente la volatilità ai minimi dallo scorso autunno. La volatilità giornaliera su base mensile si attesta infatti al 3,7%. 

È importante per il prezzo non spingersi in caso di debolezza sotto gli 8.600 dollari, mentre invece un eventuale allungo sopra i 9.150-9.200 dollari darebbe un ulteriore iniezioni di fiducia.

ETH 20200506
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Ethereum prova a confermare con i denti la tenuta dei 200 dollari testata nel corso del fine settimana, precisamente lunedì 4 maggio. Per ETH (al momento a 208 dollari) nel breve periodo un segnale di forza arriverebbe con una spinta sopra i 210 dollari nelle prossime ore, per attirare acquisti di breve e medio periodo.

Il movimento continua a rimanere all’interno del canale rialzista iniziato da metà marzo. Segnali di debolezza arriverebbero con una discesa dei prezzi sotto la soglia dei 190 dollari, prezzi che al momento si stanno muovendo in un cuscinetto di sicurezza che vede appunto la distanza dal primo campanello di allarme di circa 10 punto percentuali.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.