Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Avvenuta la variazione della difficulty di Bitcoin
Avvenuta la variazione della difficulty di Bitcoin
Blockchain

Avvenuta la variazione della difficulty di Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 20 Mag 2020

Chevron down

Come previsto, questa notte è avvenuta l’attesa variazione della difficulty di Bitcoin. 

Le variazioni della difficulty rendono più o meno facile minare i blocchi e, visto che il tempo medio necessario per minare un blocco è proporzionale alla difficoltà del mining, questi aggiustamenti servono proprio per mantenere attorno ai 10 minuti il tempo medio necessario a minare un singolo blocco. 

Infatti, a causa dell’halving dell’11 maggio si era verificata una significativa riduzione dell’hashrate, passato da circa 130 Ehash/s a circa 90. 

Questa riduzione di circa il 30% rispetto al picco massimo aveva causato un allungamento del tempo necessario a minare i blocchi, passato dopo l’11 maggio a più di 12 minuti.

Tuttavia, la difficulty varia solo ogni circa 2 settimane, quindi è stato necessario attendere il 20 di maggio prima che venisse ridotta. 

La riduzione però non è stata particolarmente ampia, perché si è limitata a poco più di un -6%, tanto che il block time per ora è rimasto ancora superiore ai 10 minuti. 

A questo punto si prospettano due scenari per la prossima variazione, prevista per i primi di giugno. 

Infatti, se l’hashrate dovesse rimanere più o meno quello attuale, si prevede un’ulteriore riduzione della difficulty forse addirittura del 20%

In tal caso il block time rimarrebbe ancora superiore ai 10 minuti, con la conseguenza che le fee sulle transazioni potrebbero rimanere elevate. 

Se invece la recente riduzione della difficulty dovesse convincere alcuni miner, tra coloro che avevano deciso di smettere di minare dopo l’halving, a riprendere il mining, allora l’hashrate aumenterebbe, riducendo il block time senza necessità di un’ulteriore significativa riduzione della difficulty. 

Pertanto per ora la riduzione dell difficulty non ha ancora riportato il block time medio giornaliero attorno ai 10 minuti, ma nei prossimi giorni potrebbe farlo. 

In caso contrario bisognerà attendere fino ai primi di giugno per avere un’altra ulteriore riduzione che riporti il block time finalmente attorno a questa cifra. 

Nel caso in cui il block time dovesse rimanere elevato, allora anche le fee sulle transazioni potrebbero rimanere tali, mentre se invece nei prossimi giorni il block time dovesse ridursi, allora le fee potrebbero tornare su livelli più in linea con quelli precedenti all’halving. 

Altrimenti bisognerà attendere la prossima riduzione della difficulty per avere block time inferiore e quindi più transazioni confermate, con conseguente riduzione delle fee.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.