Theta, il prezzo della crypto sempre più su
Theta, il prezzo della crypto sempre più su
Trading

Theta, il prezzo della crypto sempre più su

By Federico Izzi - 25 Mag 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

La chiusura negativa  della scorsa settimana sta caratterizzando anche l’inizio dell’ultima settimana di maggio, che vede una netta prevalenza di segni rossi. Fanno eccezione il prezzo della crypto Theta e del token Theta Fuel che invece mettono a segno decisi aumenti di valore. 

Con una perdita di oltre il 10% si è chiusa la terza settimana di maggio che registra oltretutto lo scivolone più profondo dalla seconda settimana di marzo, quella che si era caratterizzata per l’affondo che si concluse con i minimi di periodo, andando a toccare i livelli più bassi dell’ultimo anno. 

coin360 20200525
Fonte: COIN360.com

Oggi, delle prime 100 capitalizzate, oltre l’85% si trova questa mattina sotto la parità. Ribassi che in top 10 vedono inciampi di oltre il 4% per Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin Satoshi Vision (BSV) e Tezos (XTZ), che sono quelle che accusano il maggiore arretramento su base giornaliera. 

Per trovare il primo segno verde bisogna scendere fino alla 31° posizione dove la crypto Theta (THETA) mette a segno un balzo in alto di oltre il 9%, uno dei migliori rialzi di giornata. 

Fa meglio solamente il token Theta Fuel (TF). Grazie agli accordi di Theta che con i canali sportivi di eSport, tali servizi sportivi verranno installati su tutti i telefoni Samsung Galaxy S20 e premieranno con i token Theta Fuel l’utilizzo dello streaming da parte degli utenti. Viene stimato che oltre 75 milioni di dispositivi avranno installato Theta TV.

Questo fa balzare in alto il token Theta Fuel che sale del 60%, oltre a quello di Theta che aumenta del 9%. Sommato ai rialzi dei giorni scorsi, Theta scorsi mette a segno un rialzo di oltre l’85% dai livelli di lunedì scorso e che dai minimi del 13 marzo rappresenta un volo del 670%.

Da 0,035, Theta registra ora 0,38 dollari e moltiplica di 7 volte il valore, che va ad aggiornare i massimi storici assoluti per il token che conquista la 31° posizione nella classifica delle maggiori capitalizzate con oltre 300 milioni di dollari. 

Tra i rialzi di giornata sono da segnalare Zilliqa (ZIL) e Verge (XVG) a +4% ed Hedera Hashgraph (HBAR) che guadagna l’1,5%.

Tra i peggiori ribassi OmiseGo (OMG) apre la settimana con un ribasso dell’8%. OmiseGo arriva da una settimana decisamente positiva. Ora prevalgono le prese di beneficio. Su base settimanale, nonostante il ribasso di oggi, guadagna l’80% dai livelli di lunedì scorso.

La capitalizzazione torna sotto i 250 miliardi di dollari, una perdita condizionata dal ribasso dell’ultima settimana del Bitcoin che dopo aver sfiorato i 180 miliardi di dollarinei giorni scorsi, scivola con il ribasso degli ultimi giorni perdendo circa 20 miliardi di dollari condizionando il market cap totale. 

Per quanto riguarda la capitalizzazione delle altcoin arretra di 3 miliardi dai livelli della scorsa settimana rimanendo ai livelli degli ultimi 15 giorni, non accusando un particolare arretramento. Questo indica come le altcoin in queste ultimi giorni stiano particolarmente sovra performando l’andamento del Bitcoin che invece cede quote di mercato a favore delle altcoin e delle small caps.

La dominance del Bitcoin infatti arretra al 65,5%, lasciando due punto percentuali dai livelli della scorsa settimana. Ethereum e Ripple nonostante i ribassi di prezzo guadagnano dominance: Ethereum si riporta sopra il 9% mentre Ripple ritorna al 3,5%.

L’indice fear and greed si riporta sopra i 40 punti anche se fallisce il recupero del punto più alto a 56, registrato lo scorso metà febbraio.

Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

La perdita di valore di Bitcoin si spinge oltre il 13% dai livelli top di inizio maggio, quando i prezzi per la prima volta dopo oltre tre mesi hanno varcato la soglia dei 10.000 dollari. 

Il prezzo di Bitcoin torna a ridosso degli 8.600 dollari. Non è un vero e proprio crollo per Bitcoin in quanto questo arretramento al momento indica che i prezzi sono fermi al 25% del ritracciamento di Fibonacci che prende a riferimento i minimi di metà marzo e massimi di inizio maggio. 

Dopo la rottura della trendline rialzista di breve periodo avvenuta giovedì scorso, i prezzi vanno a testare la neckline inferiore del canale rialzista che sta accompagnando i rialzi del Bitcoin dallo scorso metà maggio. 

È necessario per Bitcoin nelle prossime ore consolidare i prezzi sopra la soglia degli 8.000 dollari e non scendere sotto gli 8.100 dollari, i minimi registrati poche ore prima del terzo halving avvenuto due settimane fa.

Solamente un ribasso sotto questi due livelli potrebbe far scattare ulteriori vendite e ribassi. Un segnale positivo invece arriverebbe con la riconquista dei 9.300 dollari nei prossimi giorni che porterebbe nuovamente la fiducia e attirerebbe nuovi acquisti.

ETH 20200525
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum non riesce a confermare il recupero all’interno del canale rialzista e con prezzi a 200 dollari, soglia più psicologica che tecnica, indica il fallimento di questo recupero e una tendenza che al momento diventa laterale ribassista sul medio periodo. 

Per ETH è necessario non spingersi sotto la soglia del supporto tecnico dei 190 dollari per frenare la debolezza che sta caratterizzando Ethereum da circa 2 settimane. Un segnale positivo arriverebbe con il recupero dei 215 dollari, massimi relativi registrati la scorsa settimana, dove è scattata la difesa degli Orsi e la respinta del rialzo. 

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.